Raggi, aggiungi un posto a tavola. Due assessorati al posto di uno

Roma
ANSA/ ANGELO CARCONI

Intanto è sempre missing l’assessore al bilancio

Non solo non si trova un assessore al bilancio ma Virginia Raggi ha pensato bene di duplicare la poltrona: un assessorato al bilancio e uno alle Partecipate (finora erano insieme).

E’ un po’ un paradosso. Anche se oggi in Consiglio comunale la sindaca di Roma ha detto che questa era la scelta originaria (anche se l’ex assessore Minenna – poi dimessosi – aveva tutte le deleghe per sé).

Quanto alla incresciosa situazione dell’assessorato al bilancio, tuttora vacante, la Raggi ha detto: “Sto visionando curriculum, sto esaminando persone, in questa ricerca abbiamo inizialmente nominato il procuratore generale De Dominicis, successivamente alla nomina sono venute meno le condizioni politiche per il rapporto fiduciario, ragione per la quale questa ricerca è continuata, e nel più breve tempo possibile ma nel tempo necessario procederemo alla nomina di queste due nuove figure”.

Quando? Mistero. Da giorni si diceva che la nomina fosse imminente ma finora l’assessore è missing. Nell’attesa, voilà, le poltrone sono diventate due.

 

Vedi anche

Altri articoli