Quarto, Grillo: avviata la procedura di espulsione per Capuozzo

M5S
Il sindaco di Quarto (Napoli), Rosa Capuozzo, arriva al flash mob del M5s, organizzato per esprimerle solidarietà, Quarto, 10 gennaio 2016. Il primo cittadino è al centro di polemiche politiche su presunte infiltrazioni camorristiche nell'amministrazione comunale. ANSA/ CESARE ABBATE

L’espulsione, confermata da Grillo, era stata prospettata anche da Roberto Fico, in un’intervista al Mattino: “Non c’è una terza via, è una questione di chiarezza e trasparenza”

“Rosa Capuozzo è stata raggiunta da un provvedimento di espulsione dal MoVimento 5 Stelle per grave violazione dei suoi principi”. A scriverlo è Beppe Grillo sul suo blog, poco dopo le anticipazioni fatte trapelare da fonti del Movimento che anticipavano la procedura.

La notizia ricalca quanto previsto stamattina da Roberto Fico, componente del direttorio M5s e presidente della Commissione Vigilanza Rai. In un’intervista al Mattino aveva infatti precisato che sulle dimissioni chieste al sindaco non c’è nessun passo indietro da parte del Movimento: “se non lo fa verrà espulsa”“Non c’è una terza via – ha ricordato Fico – è una questione di chiarezza e trasparenza”.

Il deputato ha spiegato anche cosa il Movimento sta imputando al sindaco: “secondo quanto sta emergendo da un’inchiesta una parte dei voti che abbiamo ricevuto alle elezioni potrebbe essere inquinata. Al di là del numero di voti inquinati, vogliamo che a Quarto, per trasparenza massima, si vada a nuove elezioni”.

Il deputato pentastellato, infine, ha escluso di andare nel comune napoletano: “non c’è nessun motivo di andare a Quarto. Il Movimento 5 Stelle lascia ampia, direi totale autonomia di azione ai sindaci sul territorio: non hanno bisogno di ‘padrini’ o referenti politici, io stesso non sono affatto referente di quella giunta come pure è stato scritto”.

 

 

Vedi anche

Altri articoli