Quando Montezemolo criticava l’Italia dell’evasione fiscale

Fisco
Luca Cordero di Montezemolo nell'aula Magna della Macroarea di Economia dell'Università di Roma 2, durante il conferimento del Premio ''Tor Vergata - Etica nello Sport'', Roma, 7 Marzo 2016. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Parole che, alla luce di quanto sta emergendo dai Panama Papers, risultano contraddittorie

Nonostante alcune persone vicine a Luca Cordero di Montezemolo sostengano che né lui né la sua famiglia possiedano società offshore, dai Panama Papers sembrerebbe emergere esattamente l’opposto.

Ed oltre al fatto in sé, che se dimostrato sarebbe molto grave, ciò che rende la vicenda ancora più amara per il presidente di Alitalia Sai sono le sue dichiarazioni sul mondo politico e sui governi di turno fatte nel corso della sua carriera prima da presidente di Confindustria e poi, soprattutto, da leader di Italia Futura, movimento da lui fondato nel 2009.

Vogliamo ricordare alcune sue affermazioni che, alla luce di quanto sta venendo fuori in queste ore attraverso i documenti dello studio legale Mossack Fonseca, risultano tristemente contraddittorie. Nel 2012, anno in cui Italia Futura entrò a far parte della coalizione a sostegno della lista di Monti, disse: “Mai più accetteremo di vedere l’Italia derisa e disonorata”. Mentre in un video del 2010, Montezemolo parlava di evasione fiscale. Eccolo qui.

Vedi anche

Altri articoli