Madia: “Con la riforma più equità”. Camusso: “Rischio spoil system”

Festa de l'Unità

In diretta dalla Festa nazionale de l’Unità a Catania

Madia: con la riforma vogliamo più equità e più opportunità “Io penso che la chiave di tutto il processo riformatore che stiamo portando avanti sta esattamente qui: noi vogliamo più equità e più opportunità. Io credo che questo non lo raggiungiamo soltanto con la riforma della pubblica amministrazione. Penso che sia importante mettere questa riforma in un quadro complessivo di riforme e in una strategia complessiva del governo. Non vogliamo una pubblica amministrazione per forti, una burocrazia per forti. Quello che oggi troppo spesso capita è che l’effettiva complicazione, a volte anche opacità dei rapporti spesso tra amministrazioni, spesso bloccano risposte ai cittadini e quindi bloccano l’esercizio di diritti e le opportunità. Quando un diritto viene bloccato e quando una opportunità viene bloccata ce la fa soltanto chi ha una rendita di posizione, chi ha un rapporto di forza”.

Camusso: spoil system dirigenti PA non va bene “Nella trasparenza della Pubblica amministrazione c’è anche l’algoritmo che fa le assegnazioni scolastiche per gli insegnanti. La mia – ha precisato il leader sindacale – è una battutaccia, la penso e la dico… La riforma dei dirigenti consegnata alla presidenza del Consiglio dei ministri sta diventando una scelta di controllo politico. E’ uno spoil system che non va bene. E’ la continuità dell’eccesso di riforme politiche”.

Vedi anche

Altri articoli