Prova d’appello per la Francia, ultima spiaggia per Albania, Romania e Slovacchia

Euro 2016
epa05355820 Paul Pogba of France in action during the UEFA EURO 2016 group A preliminary round match between France and Romania at Stade de France in Saint-Denis, France, 10 June 2016.

(RESTRICTIONS APPLY: For editorial news reporting purposes only. Not used for commercial or marketing purposes without prior written approval of UEFA. Images must appear as still images and must not emulate match action video footage. Photographs published in online publications (whether via the Internet or otherwise) shall have an interval of at least 20 seconds between the posting.)  EPA/GEORGI LICOVSKI   EDITORIAL USE ONLY

Dopo la prestazione incolore dell’esordio i transalpini dovranno vincere e convincere, la Svizzera con una vittoria chiuderebbe il discorso qualificazione, mentre la Russia deve vincere se non vuol correre rischi

Inizia oggi il secondo turno dei gironi all’Europeo francese. Protagonisti di giornata saranno il girone A e il girone B.

Ore 15:00 Girone B Russia-Slovacchia. Esclusiva Sky

La prima partita della giornata sarà Russia-Slovacchia che aprirà il secondo turno del girone B. Per la Slovacchia è già una partita da dentro o fuori dopo la sconfitta nella gara inaugurale contro il Galles. Perdere oggi significherebbe dire addio alle poche speranze di passare il turno, visto anche il proibitivo impegno contro l’Inghilterra nell’ultima giornata del girone B. La Slovacchia se vorrà impensierire la Russia dovrà giocare un calcio diverso da quello compassato visto contro il Galles e dovrà coinvolgere maggiormente la sua stella, il napoletano Marek Hamsik.

Per la Russia la partita sarà molto più semplice. I russi non hanno necessità di vincere a tutti i costi e un pareggio non comprometterebbe del tutto le sue possibilità di qualificazione. Non vincere sarebbe comunque un rischio, mentre la vittoria qualificherebbe la squadra di Sluckij agli ottavi. Il punto di forza della nazionale russa è sicuramente la solidità difensiva, con la quale è riuscita ad imbrigliare al meglio gli inglesi all’esordio (anche se la squadra di Hodgson avrebbe meritato la vittoria).

Non dovrebbe essere una partita spettacolare, ma sarà sicuramente una gara molto intensa vista l’alta posta in palio in gioco.

Ore 18:00 Girone A Romania-Svizzera. Esclusiva Sky

Le due squadre arrivano a questo scontro in modo diverso, per la Romania è una partita fondamentale, mentre la Svizzera con una vittoria accederebbe agli ottavi. La Romania dopo la bella prestazione nella gara inaugurale contro la Francia vuole dimostrare di non essere la vittima sacrificale del girone. I rumeni, nonostante la grande prestazione non sono riusciti a portare a casa punti, complice anche delle discutibili decisioni dell’arbitro ungherese Viktor Kassai. Una sconfitta non precluderebbe le possibilità di passare il turno, ma obbligherebbe la squadra Iordănescu a vincere l’ultima partita contro l’Albania e poi guardare i risultati degli altri gironi nella speranza di essere una delle 4 migliori terze.

La Svizzera invece affronta la partita con la tranquillità del risultato acquisito al primo turno. I rossocrociati come valori assoluti sono più forti rispetto ai rumeni, ma il rischio è quello di sottovalutare l’avversario. Nel primo turno contro l’Albania la squadra di Petković non ha convinto del tutto. Le stelle svizzere Granit Xhaka, Admir Mehmedi e Xherdan Shaqiri non hanno brillato e alla fine uno dei migliori in campo è stato il portiere Yann Sommer.

La partita potrebbe essere interessante dal punto di vista tecnico. Le squadre, soprattutto la Svizzera, hanno tanta qualità in campo che se espressa potrebbe rendere la partita divertente.

Ore 21:00 Girone A Francia-Albania. Rai e Sky

Nonostante i risultati della prima giornata siano stati diversi l’umore nelle due squadre è simile. La Francia, grande favorita del torneo, ha vinto ma non convinto all’esordio. Sulla graticola della stampa sono finiti due tra i giocatori più rappresentativi Paul Pogba e Antoine Griezmann, tra i peggiori in campo contro la Romania. Per il fuoriclasse juventino si parla già di una bocciatura, con parte della stampa francese che non lo vorrebbe in campo contro l’Albania. Alla fine crediamo ci sarà, ma dovrà dimostrare molto di più, come tutta la squadra, rispetto alla brutta prestazione dell’esordio.

L’Albania è la vera e propria cenerentola del girone A. La sola presenza a Euro 2016 è qualcosa di storico e i risultati passano in secondo piano. L’umore negli uomini di De Biasi è buono dopo la bella prestazione contro la Svizzera, che però non ha consentito agli albanesi di portare a casa punti. Non hanno niente da perdere e quindi mentalmente sono più liberi dei francesi. Tecnicamente tra le due squadre c’è un abisso, ma dare la partita per scontata sarebbe un clamoroso errore.

Sulla carta non c’è storia, troppo il divario tecnico tra le due formazioni. Attenzione alla voglia di riscatto di Pogba, i campioni solitamente non sbagliano due partite consecutive nelle grandi manifestazioni. Da verificare comunque come i transalpini reagiranno alle polemiche seguite alla gara d’esordio.

Vedi anche

Altri articoli