Primarie Roma, sorpresa: migliaia ai seggi

Amministrative
foto seggi_

A Roma già 20mila partecipanti alle 11. Buona anche l’affluenza a Napoli e Trieste

Molto buona la partecipazione alle primarie del centrosinistra a Roma: alle 11 avevano già votato 20mila persone. Davanti a diversi gazebo si sono formate file come nelle precedenti occasioni. Un rilassato e sorridente Matteo Orfini ha espresso grande soddisfazione per una partecipazione che non era affatto scontata. “In un’ora e mezza – ha commentato il presidente del Pd e commissario romano a Unità.Tv – abbiamo superato l’affluenza dei partecipanti alle ‘comunarie’ del Movimento 5stelle e in sole 3 ore quella delle consultazioni di Salvini. C’è una risposta positiva della città. Si dimostra per l’ennesima volta una grande festa della democrazia”.

“Quello di oggi  – sottolinea Orfini – è un bel segnale, basta vedere le foto delle file ai gazebo per commentare l’ottimo risultato. Noi vogliamo fare così le scelte importanti attraverso la partecipazione dei nostri elettori e il confronto con i nostri elettori – aggiunge -, altri preferiscono accordi spartitori siglati nelle ville di Berlusconi o consultazioni farsa come quelle del M5S, che servono solo a selezionare qualche burattino, che poi risponde agli interessi privati di Casaleggio e non agli elettori”.

Le urne sono aperte dalle 8 di questa mattina e chiuderanno alle 22. L’unico inconveniente della giornata è stato riscontrato al seggio del VI Municipio – spiega il Comitato delle Primarie -, dove ignoti durante la notte hanno bloccato la porta del circolo mettendo del silicone nella serratura e imbrattando l’ingresso con dei manifesti. In mattinata i volontari hanno riaperto il seggio e le operazioni di voto sono iniziate regolarmente.

Segnali positivi anche per le primarie del centrosinistra a Napoli dove finora c’è stato un afflusso costante, nonostante il maltempo, che alle 12 ha fatto segnare 8mila votanti. Il voto, nei 78 seggi che sono stati aperti, è iniziato alle 8 e si concluderà alle 21. Le uniche criticità segnalate dal comitato organizzatore sono legate alla connessione internet per l’utilizzo dei tablet di cui i seggi sono stati dotati. Nel capoluogo campano, infatti, è stato messo in piedi un sistema per controllare, tramite un’App, se gli elettori sono o meno iscritti all’anagrafe e, come garanzia di trasparenza e serietà, verificare se nello stesso tempo l’elettore ha votato in un altro seggio, prevenendo così la forzatura del doppio voto.

Buona anche l’affluenza a Trieste dove, fa sapere il Pd del Friuli Venezia Giulia, alle ore 12 i votanti sono stati complessivamente 2.323. In uno dei seggi, che rimarranno aperti fino alle 21, è presente anche uno scrutatore d’eccezione, il presidente dei deputati dem, Ettore Rosato, che su Twitter commenta così: “A seggio #primarietrieste. Il mio contributo da scrutatore…e voto a @RobertoCosolini. Tanta la partecipazione”.

 

 

 

 

Vedi anche

Altri articoli