Porto Torres, consigliera M5S espulsa: “Volevano che lasciassi il mio compagno”

M5S
conticelli

L’ormai ex pentastellata Paola Conticelli su Facebook racconta “le ingerenze nella sua vita privata”

E’ arrivata l’espulsione definitiva per Paola Conticelli, ex capogruppo M5S di Porto Torres: lo staff nazionale del Movimento 5 Stelle, guidato da Grillo ha espulso la consigliera di maggioranza, accusata di “essere lontana da quelli che sono i principi del M5S”.

Si concludono così i rapporti di Paola Conticelli con il M5S e “si chiariscono i dubbi sulla cessazione dei suoi ruoli all’interno del Movimento 5 Stelle di Porto Torres – scrive lo staff nazionale – adesso Conticelli non è autorizzata a svolgere più nessuna attività con il simbolo del M5s, ed è diffidata dal farlo”.

Nella giunta grillina di Porto Torres, guidata da luglio dello scorso anno dal sindaco Sean Christian Wheeler, l’addio al veleno della Conticelli era arrivato mercoledì 3 febbraio con una lettera nella quale la consigliera spiegava le ragioni che l’avevano portata alla rottura.

“Si stanno tradendo gli impegni che abbiamo preso con i cittadini”, aveva spiegato la capogruppo raccontando di aver ricevuto “offese personali, minacce, gravissime ingerenze nella mia vita privata e nella mia libertà intellettuale” e specificando di poter dimostrare quanto denunciato.

CatturaMa ora il quadro si arricchisce di particolari. In un gruppo Facebook Paola Conticelli commenta il post condiviso da un altro utente con il video del sindaco pentastellato realizzato dopo le polemiche interne al gruppo Cinquestelle: “Se ci fate caso, in quasi tutti i punti conferma ciò che affermo nel comunicato. Consiglieri che non fanno consiglieri, minacce che ha pensato bene di non riportare, ecc..”

Un’altra utente ricostruisce il presunto retroscena: “A parte gli scherzi, praticamente nel comunicato non fa che confermare ciò che viene riportato dalla stampa con l’aggravante delle ingerenze nella vita privata della consigliera Conticelli, ‘rea’ di avere un compagno (un giornalista che si occupa della cronaca locale – ndr) non di suo gradimento e di frequentare consiglieri dell’opposizione”.

Cattura2E la Conticelli a chi le chiede conferma risponde: “Peccato non abbia riportato testuali parole:  “Al prossimo articolo di mer… ti chiedo il recall. Ma anche: “‘Scegli, se stai con lui ti dimetti da consigliera”.

Cattura3

Poi l’ex pentastellata ribadisce il concetto ad un altro utente che, basito dal racconto, gli chiede nuovamente: “Cioè il sindaco ti ha chiesto di lasciare il tuo compagno?”. “Yes, o mi dimettevo…”.

 

 

 

Vedi anche

Altri articoli