Pillola del giorno dopo, ora si acquista senza ricetta

Salute
PONTEDERA (PI) 23 FEBBRAIO 2008.-.   PROCREAZIONE: ORDINE MEDICI, SI' A DIAGNOSI PREIMPIANTO   ABORTO, 194 SOLIDA E MODERNA, MA TUTELARE MATERNITA'   Consiglio nazionale Federazione: no a surrettizielimitazioni pillola giorno dopo come contraccettivo emergenza. Per prematuri, sostenere possibilita' vita autonoma del feto. Una confezione della pillola del giorno dopo. FRANCO SILVI/ANSA

L’Aifa ha abolito la ricetta medica per la pillola del giorno: rimane in vigore soltanto per le minorenni

Per acquistare la pillola del giorno dopo non servirà più la prescrizione medica, ma solo se si è maggiorenni.

Lo ha deciso l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) con un provvedimento che è entrato in vigore dal 4 marzo, come rende noto Federfarma sul suo sito.

La decisione si riferisce al Norlevo, un farmaco a basso costo a base di levonorgestrel, che ora diventa un farmaco Sop (cioè senza obbligo di prescrizione) per le pazienti maggiorenni.

Non cambierà nulla invece per quanto riguarda le pazienti minorenni che dovranno comunque esibire obbligatoriamente la ricetta medica non ripetibile per poterla acquistare. ”Nei casi in cui la maggiore età di chi fa richiesta non fosse evidente – precisa Federfarma in una circolare – le farmacie chiederanno un documento di identità e rifiuteranno la dispensazione senza ricetta qualora la persona risultasse minorenne”.

In precedenza, lo scorso febbraio, l’Aifa aveva già modificato allo stesso modo il regime prescrittivo di altri due contraccettivi d’emergenza a base di levonorgestrel (Stromalidan ed Escapelle).

Come funziona?

La pillola del giorno dopo, in vendita da ormai molti anni, permette di evitare la gravidanza in seguito ad un rapporto non protetto. Il principio attivo della pillola del giorno dopo è un ormone presente in diverse pillole contraccettive, ma in dose molto più elevate: minore è il tempo che intercorre fra l’assunzione ed il rapporto e tanto maggiori sono le probabilità che il farmaco faccia effetto, l’ideale è l’assunzione entro 12 ore ma si può assumere fino ad un massimo di 72 ore. La pillola del giorno dopo è molto diversa dalla pillola RU486, con cui spesso si confonde. La Ru486 è a base di mifepristone ed è in grado di interrompere la gravidanza già iniziata con l’attecchimento dell’ovulo fecondato. Può essere somministrata entro la settima settimana di gravidanza, soltanto in ospedale.

 

Vedi anche

Altri articoli