Piccolo spiegone sulla legge Cirinnà: tutte le falsità

Unioni civili
unioni civili

Sui social e in tv spopolano notizie false e assurde, facciamo un po’ di chiarezza

Sono passate oltre 36 ore dall‘approvazione delle unioni civili e non si hanno ancora notizie di apocalissi imminenti, in compenso sui social e in tv spopolano notizie false e assurde.

Urge quindi un: PICCOLO SPIEGONE SULLA LEGGE CIRINNA’

Come sindaco non farò mai sposare due gay nel mio comune.
FALSO tu come sindaco potrai singolarmente rifiutarti di celebrare l’unione civile, ma l’anagrafe in cui verranno trascritte sarò quello di Stato, quindi le unioni civili potranno essere celebrate in ogni comune italiano. Se non lo consentirai starai violando la legge. Non è prevista nessuna obiezione di coscienza (il mio consiglio per evitare problemi con questi sindaci è non votarli)

Avete fatto le unioni civili solo per gli omosessuali, così discriminate gli eterosessuali.
FALSO gli eterosessuali possono: sposarsi con rito concordatario, sposarsi civilmente. Le coppie omosessuali potranno unirsi civilmente.
Con i contratti di matrimonio e con le unioni si ottengono una serie di diritti e di doveri identici per tutto quel che riguarda patrimonio, fiscalità, sanità, contratti di lavoro, visite in carcere.
La differenza sta nella possibilità di adottare (negata alle unioni civili).

Le unioni civili sono coppie di fatto
FALSO come già detto le unioni civili corrispondono come contratto al matrimonio civile, anche se fanno riferimento a due articoli diversi della costituzione e hanno come detto prima alcune differenze.
Chi non volesse stipulare un contratto di matrimonio o unione potrà creare una coppia di fatto.
Le coppie di fatto saranno indifferentemente per eterosessuali o omosessuali e daranno diritti e doveri differenti che potete trovare in sintesi a questo link http://www.governo.it/…/disciplina-delle-convivenze-di…/4708

Noi eterosessuali non abbiamo la pensione di reversibilità e i gay sì
FALSO per avere accesso alla reversibilità della pensione bisogna essere o sposati o uniti civilmente. Chi decidesse semplicemente di avere una convivenza di fatto non ne avrebbe diritto a prescindere dal suo orientamento sessuale.

Bene adesso che imparate a conoscerli fate amicizia con i diritti, per tutti gli omofobi e i frustrati invece una sola parola: ‪#‎statece‬

Vedi anche

Altri articoli