Petizione per far arrivare gli Eagles of Death Metal al numero uno della classifica

Parigi
Schermata 11-2457343 alle 12.06.29

Scampati alla tragedia del Bataclan la band è oggetto di una petizione, in Inghilterra, che diventa la risposta simbolica agli attacchi terroristici

Una petizione su internet per far arrivare gli Eagles of Death Metal al numero 1 della classifica inglese di vendita dei singoli con la loro cover di Save a Prayer, brano dei Duran Duran: questo è una delle risposte simboliche al sanguinoso attacco terroristico del 13 novembre al Bataclan, come tutti sanno storico locale di Parigi in cui si stava esibendo la band statunitense, e che è costato la vita, tra gli altri, ad un membro della crew del gruppo, l’addetto al merchandising europeo Nick Alexander.

Il nome della petizione, lanciata via Facebook è EODM Save a prayer for UK n. 1: l’invito è diretto a tutti i fan britannici che dovrebbero acquistare il singolo entro la mezzanotte di giovedì 19 novembre.

Come testimoniato da un terribile filmato trasmesso dai notiziari di tutto il mondo, gli Eagles of Death Metal stavano suonando il loro brano Kiss the Devil sul palco del Bataclan, quando i terroristi hanno iniziato a sparare in sala: il fragore dei colpi, dopo pochi secondi, ha sovrastato la musica e la band è riuscita a salvarsi attraverso un’uscita sul retro del locale. “Siamo in cerca di avere informazioni sulla sicurezza di tutta la nostra band e del nostro staff. I nostri pensieri vanno alle persone coinvolte in questo tragico evento” avevano scritto su Facebook in nottata; dopodiché il gruppo ha deciso di interrompere la tournée europea e di rientrare negli Stati Uniti.

Schermata 11-2457343 alle 12.04.59

Anche altre band impegnate in tour europei in questo periodo si sono unite al cordoglio, decidendo di interrompere le proprie rispettive tournée: i Deftones,  gruppo americano atteso al Bataclan, ha deciso di rientrare negli Usa, mentre gli U2, come è noto, hanno annullato il loro show di Parigi.
Allo stesso modo i Coldplay si sono fermati per rispettare il dolore delle vittime di Parigi. La band inglese avrebbe dovuto esibirsi al Belasco Theatre di Los Angeles per un’ anteprima del loro album A Head full of Dreams, in uscita il 4 dicembre e che sarebbe dovuta essere trasmessa sulla piattaforma streaming Tidal. Lo spettacolo, tiene a far sapere la band “è stato rinviato per rispettare i terribili eventi a Parigi. Facciamo arrivare il nostro amore e la nostra preghiera alla gente di Parigi”.
Salta anche il tour europeo dei Foo Fighters che hanno diramato un comunicato “Alla luce di questa cieca violenza, la chiusura dei confini, e il lutto internazionale, non possiamo continuare in questo momento. Non c’è altro modo per dirlo”.

Vedi anche

Altri articoli