Perchè la mamma è sempre la mamma

Donne
mamma_95

Oggi è la Festa della Mamma, le origini di una festa speciale

Oggi si festeggia la Festa della Mamma, una ricorrenza celebrata nella gran parte del mondo, con date e modalità diverse. In Italia cade la seconda domenica di maggio. Ma quali sono le sue origini?

Le origini

Fin dall’antichità esistevano dei riti per celebrale il culto della madre. Per i Greci era Rea, la madre di tutti gli dei, la grande procreatrice, per i romani invece era Cibele la divinità simbolo della Natura e di tutte le madri. Anche all’epoca esisteva una giornata dedicata interamente a loro.

Ma come spesso accade, il significato della festa tutt’ora in uso, è invece legata ai movimenti femministi per chiedere più diritti per le donne. In particolare le donne a cui dobbiamo questo “giorno speciale” sono Julia Ward Howe, attivista pacifista e promotrice dell’abolizione della schiavitù e Anna M. Jarvis, che dopo la morte della madre, si batté per far si che tutti celebrassero le loro mamme, ancora in vita. Anna riuscì nel suo intento e nel maggio del 1908, a Grafton nel Massachusetts, venne celebrata la prima festa della mamma

E in Italia?

La festa, nel paese dei mammoni, non poteva certo mancare. Fu festeggiata per la prima volta negli anni ‘50 da don Otello Migliosi, un sacerdote del borgo di Tordibetto ad Assisi, dove tutt’ora la ricorrenza viene celebrata con grande partecipazione. Altro pioniere della Festa della Mamma è il senatore, e sindaco di Bordighera, Raul Zaccari, che istituì il primo festeggiamento nel 1956.

Cosa regalare alle proprie mamme?

Ci si può sbizzarrire con molte idee diverse ma il regalo più diffuso sono sicuramente i fiori, in particolare l’azalea. Originaria della Cina, i fiori di azalea simboleggiano la femminilità ma anche la temperanza, qualità di cui le mamme sono di certo dotate. Ma sono anche un grande portafortuna, per affrontare nuove sfide.

Per questo, anche quest’anno tornano in 3600 piazze italiane, i banchetti dell’Airc, Associazione italiana per la ricerca sul cancro, che distribuiranno l’Azalea della Ricerca, fiore ormai diventato anche il simbolo della lotta contro i tumori femminili. Con una donazione minima di 15 euro sarà possibile scegliere una delle 600 mila azalee per festeggiare la mamma e contribuire a finanziare la ricerca.

Vedi anche

Altri articoli