Happy birthday, Woody. Pensieri e musiche del maestro che compie 80 anni

Cinema
woody-allen-musica

Alcune delle più famose frasi e delle musiche più belle dei suoi film

L’umorismo di Woody Allen è qualcosa di inimitabile. Fa sorridere in modo intelligente, ma anche ridere di pancia. E’ un gioco di parole e idee condito di autoironia e cinismo, oltre a dissacrazione e spietatezza.

Non è stato facile sceglierle, ma vi proponiamo alcune citazioni delle sue frasi estrapolate dalle sue opere cinematografiche e dai suoi libri.

 

“Recentemente ho letto la Bibbia. Non male, ma il personaggio principale è poco credibile”.

 

“L’amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta il sesso può suggerire delle ottime domande.”

 

“Il sesso senza amore è vuoto. Ma tra tutti i vuoti è uno dei migliori”.

“La religione? Non è credibile”

 

“Fin da bambino sono sempre andato dietro alle donne sbagliate. È un mio problema. Quando mia madre mi ha portato al cinema a vedere Biancaneve tutti si sono innamorati di Biancaneve; io, della strega.”

 

“Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l’imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile.”

 

“La differenza fra il sesso e la morte è che la morte la puoi fare da solo senza che nessuno rida di te.”

 

“Le parole più belle che uno possa desiderare di sentire non sono più ‘Ti amo’, ma ‘Non si preoccupi, è benigno!’.”

 

Un’altra caratteristica di Woody Allen è la scelta della musica, uno dei quei dettagli unici dei suoi film. Ascoltando una sua colonna sonora si intuisce subito quando un film è una sua opera. Woody Allen ama così tanto la musica che – si sa – avrebbe preferito suonare il clarinetto con la sua band piuttosto che partecipare alle notti degli Oscar.

Vi proponiamo sette bellissimi momenti della “sua” colonna sonora.

 

Manhattan – Rhapsody In Blue – George Gershwin
Iniziamo con la musica di Manhattan, un dolorante mix di clarinetto jazz e un’orchestra sinfonica, una delle più belle composizioni di tutti i tempi abbinata alla grandezza dello skyline di New York.

 

Stardust Memories  – Louis Armstrong (Stardust Memories)

 

 

Accordi e disaccordi – Emmet Ray (Sweet And Lowdown)

 

Bananas – Marvin Hamlisch (Bananas)

 

Amore e Guerra  – Sergei Prokofiev (Love And Death)

 

Sogni e delitti

 

Basta che funzioni – Jackie Gleason – If I Could Be with You (One Hour Tonight)

Vedi anche

Altri articoli