Papa Francesco: “A Roma c’è stata scarsa dedizione al bene comune”

Roma
Pope Francis celebrates First Vespers and Te Deum in Saint Peter's Basilica, Vatican City, 31 December 2015.
ANSA/GIUSEPPE LAMI

Il Pontefice, durante il Te Deum di fine anno, accenna alle difficoltà della Capitale e invita i cittadini a “recuperare i valori fondamentali di servizio, onestà e solidarietà”

L’augurio di papa Francesco per il nuovo anno è di superare “le gravi incertezze che hanno dominato la scena di quest’anno, e che sono sintomi di scarso senso di dedizione al bene comune”. Sono le parole pronunciate dal Pontefice in occasione del Te Deum di fine anno, nel corso del quale ha rivolto un’attenzione particolare proprio alla “nostra città di Roma”, che “non è estranea a questa condizione del mondo intero”.

Bergoglio ha fatto esplicito riferimento all’incertezza e all’instabilità politica e amministrativa della Capitale, invitando tutti i romani ad “andare oltre le difficoltà del momento presente”. Nella sua omelia, il Papa ha fatto appello all’impegno dei cittadini “per recuperare i valori fondamentali di servizio, onestà e solidarietà” e affinché “non manchi mai l’apporto positivo della testimonianza cristiana, per consentire a Roma, secondo la sua storia e con la materna intercessione di Maria Salus Populi Romani, di essere interprete privilegiata di fede, di accoglienza, di fraternità e di pace”.

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli