Padre Pio superstar, in migliaia a Roma

Cronaca
The remains of San Pio, better known as Padre Pio, arrived in Rome for a series of Jubilee events set up by Pope Francis. The reliquary containing
the saintly friar's body arrived at the basilica of San Lorenzo fuori le Mura, where a thousand faithful were awaiting its arrival from his home town of Petralcina, 3 February 2016. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Il Santo è attualmente ospitato nella Chiesa di San Lorenzo fuori le Mura. Fino all’11 febbraio sarà in Vaticano

Arriva per la prima volta a Roma, Padre Pio. Il santo, amatissimo dai fedeli e osteggiato dalle alte gerarchie ecclesiastiche, giunge nella Capitale fra gli onori più grandi. Papa Francesco lo ha voluto a Roma come icona di questo Giubileo della Misericordia, un po’ sottotono per paura del terrorismo. E’ arrivato nella giornata di ieri con quasi un’ora di ritardo sulla tabella di marcia, per via del bagno di folla previsto nelle due tappe intermedie che lo hanno portato da San Giovanni Rotondo a Roma.

La città pugliese è infatti orfana della sua massima attrazione ma nonostante nella chiesa del centro garganico non ci siano le spoglie, tanti pellegrini si sono comunque recati a pregare davanti all’urna vuota. “Il rapporto tra la città e San Pio – ha detto il sindaco di San Giovanni Rotondo, Luigi Pompilio che ha accompagnato la salma a Roma- e’ come quello degli innamorati. Quando ci si allontana c’è sgomento ma poi ci si ritrova e ci si vuole bene di più'”.

La teca con la salma in questo momento è ospitata nella chiesa di San Lorenzo fuori le Mura, che custodisce anche le tombe di cinque papi e di Alcide De Gaspari. Dodici frati Cappuccini l’hanno portata a braccio fin dentro la chiesa, adagiandola accanto a quella di padre Leopoldo Mandic da Padova, un altro frate proclamato santo da papa Wojtyla.

L’evento, ha richiesto misure di sicurezza che si devono a un capo di Stato: un elicottero della Polizia, agenti della municipale e volontari della protezione civile, carabinieri in pensione, unità cinofile; non sono mancate le verifiche del sottosuolo e metal detector per l’ingresso in chiesa.

Per entrare in chiesa e rendere omaggio al Santo ci vuole più di un’ora e mezza di fila. I primi fedeli sono arrivati già questa mattina alle 6.30, mentre ieri sera gli accessi sono proseguiti fino alle 24. 

UNITA32_20160204111527304

I due santi nel pomeriggio, in processione, arriveranno in Vaticano dove rimarranno fino all’11 Febbraio. Il 6 febbraio, in piazza San Pietro, Papa Francesco concederà un’udienza speciale ai dipendenti di Casa Sollievo della Sofferenza, l’ospedale fondato da padre Pio, e ai fedeli della diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. La mattina del 9, il Papa presiederà una celebrazione per i frati minori cappuccini di tutto il mondo.
Infine, la mattina dell’11, dopo la celebrazione di monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, le spoglie di san Pio ripartiranno da Roma dirette a Pietrelcina, da dove il frate era partito 100 anni fa, il 17 febbraio 1916, senza farvi più ritorno.

Vedi anche

Altri articoli