Vergogna al confine Serbia-Ungheria: videoreporter prende a calci i migranti

Immigrazione

Video-shock durante gli scontri tra polizia e migranti a Roszke, in Ungheria, al confine con la Serbia

Una videoreporter della N1tv Petra László sgambetta un padre che con il figlio in braccio corre per sfuggire ai manganelli della polizia (video girato dal reporter tedesco Stephan Richter). In un altro, circolato su Twitter, sferra un calcio a una ragazzina. In un primo momento sembrava che l’operatrice fosse stata licenziata ma in realtà è stata solo sospesa.

(Fonte Agenzia Televisiva Vista Tv)

Vedi anche

Altri articoli