OLO sbanca con il crowdfunding, con Kickstarter raccoglie 2,3 milioni di dollari

#EreticoFuturo
OLO_C_031

La prima stampante 3D per smartphone ha raggiunto in soli 11 minuti il traguardo degli 80.000 dollari fissato per dare avvio al progetto: un record di velocità assoluto

Si chiama Olo ed è la prima stampante 3D per smartphone. È stata progettata e ingegnerizzata da Solido 3D, digital factory di Roma, con 15 anni di attività nel mondo del rapid prototyping e della digital fabrication, per rendere la stampa 3D alla portata di tutti: facile da usare, mobile friendly, e soprattutto economica.

La stampante si compone di 7 pezzi e un motore e sfrutta interamente l’elettronica a bordo dello smartphone dell’utente finale, il quale attraverso una web-app gratuita, potrà caricare i propri file, gestirli online e lanciarli in stampa. Usando una tecnologia a fotopolimero realizza oggetti di dimensione contenuta: 7,6 x 12,7 x 5 centimetri.

L’interfaccia permetterà di condividere i propri modelli 3D, scaricare i modelli pubblici e offrire le proprie capacità progettuali alla community, rendendo di fatto Olo anche la prima stampante social. Olo è compatibile con Android, iOS e Windows Phone e dovrà costare 99 dollari.

È stata presentata in anteprima alla MakerFaire di New York il 26 e 27 settembre scorsi. Solido3D ha lanciato la campagna di crowdfunding per l’industrializzazione sulla piattaforma di KickStarter. La campagna di OLO 3D su Kickstarter è giunta al termine con un risultato straordinario. La risposta della comunità dei Bakers sulla piattaforma di Kickstarter e dell’opinione pubblica è stata travolgente ed entusiasmante. 16.180 bakers, oltre 2.300.000 dollari di raccolta, ma soprattutto 16329 stampanti che fanno di OLO il progetto con il maggior numero di preordini nella storia di Kickstarter. In 11 minuti Olo ha raggiunto il traguardo degli 80.000 dollari fissato per dare avvio al progetto: un record di velocità assoluto. OLO è la dodicesima campagna tecnologica per raccolta fondi nella storia di Kickstarter.

OLO3D inc. è nata per volontà di Pietro Gabriele e Filippo Moroni, che hanno fondato questa nuova società che ha sede in Market street a San Francisco, nel cuore dell’innovazione. I fondatori di Olo hanno scelto di far nascere OLO, la prima stampante 3d al mondo per smartphone, con un progetto di crowdfunding perché credono nel valore della condivisione.

OLO può veramente rendere la stampa 3D accessibile a tutti, perché è un prodotto che nasce dall’idea di democratizzare l’accesso alla tecnologia. Infatti OLO libera la fantasia e scatena la creatività: con OLO la stampa 3D diventa una tecnologia alla portata di tutti, in particolare dei più giovani.

OLO porterà la stampa 3d in aree del mondo finora escluse dalla rivoluzione digitale, grazie al costo ridotto e alla dimensione social, rompendo la barriera economica di accesso e il digital divide, per rendere democratica e libera la tecnologia della manifattura digitale.

Vedi anche

Altri articoli