Obama contro Trump: “L’ignoranza non è una virtù”

Americana
obama-01_wide-bd5365f9065b0b462293e0eb36e0c3b80eca70ec-s900-c85

Il presidente: costruire muri non cambierà le cose a Washington

Barack Obama ha colto l’accasione di una cerimonia di consegna diplomi in New Jersey per lanciare un nuovo, poco velato attacco a Donald Trump, sostenendo che “l’ignoranza non è una virtù” e mettendo in guardia dall’anti-intellettualismo che permea certi messaggi politici rivolti a un passato idealizzato senza grandi ragioni. Un’allusione allo slogan del miliardario che aspira a diventare il suo successore – Rifacciamo Grande l’America – e che l’attuale inquilino della Casa Bianca ha tradotto in un invito ai giovani a non lasciarsi ingannare dall’idealizzazione del passato. “I cari vecchi tempi andati non è che siano stati sempre così buoni”, ha detto Obama, “il mondo non è mai stato così interconnesso e lo diventa ogni giorno di più, costruire muri non cambierà le cose”.

Vedi anche

Altri articoli