Non solo Totti: i vip in campo per i ballottaggi

Amministrative
de rossi

La corsa ai ballottaggi è appena cominciata e tanti sono i volti del mondo dello spettacolo che hanno deciso di schierarsi per questo o quel candidato sindaco, più o meno direttamente

La corsa ai ballottaggi per la scelta dei sindaci è appena cominciata e si combatte anche “a colpi di Vip”. L’ultimo, soltanto in ordine di tempo, è stato Francesco Totti: a Roma il capitano giallorosso ha fatto un assist d’oro per il candidato sindaco del Pd Roberto Giachetti, dichiarandosi “favorevole alle Olimpiadi”. Parere favorevole, ovviamente anche per il nuovo stadio della Roma. Ma non è il solo. A favore della candidatura di Roma come protagonista dei giochi olimpici del 2024, anche il romanista De Rossi e il laziale Antonio Candreva nonché il ct della nazionale, Antonio Conte. Nel mondo dello sport in tanti, anche nei mesi scorsi, avevano preso pubblicamente posizione: dalla Federazione Rugby Italia a Flavia Pennetta, ma anche Gianmarco Tamberi e Martina Miceli. Un appoggio ai giochi che, alla luce di queste elezioni amministrative, diventa – seppur non in maniera diretta – anche un grosso sostegno all’unico candidato che promuove, da sempre, le Olimpiadi nella nostra capitale: Roberto Giachetti.

E se nel mondo sportivo l’appoggio è forse scontato, l’endorsement per i giochi arriva anche dal mondo dello spettacolo.

marcuzzi In un post su Facebook, Alessia Marcuzzi parla chiaro: “Mi trovo assolutamente d’accordo con Francesco Totti – e precisa – negare a noi e alla nostra nazione una così grande opportunità sarebbe come dire a i nostri ragazzi: guardate in Italia, nella nostra capitale, non siamo in grado di poter ospitare un grande evento, perché questo è un paese che non ha futuro”.

Sembra, quindi che la candidata grillina sia rimasta una delle poche in città a pensare che di Olimpiadi “è criminale anche solo parlarne”.

Anche durante la campagna elettorale sono stati tanti i volti del mondo dello spettacolo a schierarsi per questo o quel candidato sindaco, non sempre portando molta fortuna. I cinque stelle di Beppe Grillo hanno avuto l’endorsement di personaggi del calibro di Adriano Celentano e Antonello Venditti, di Sabrina Ferilli e Fiorella Mannoia, fino a Claudio Santamaria novello Jeeg Robot per Virginia Raggi. Se a Roma Maurizio Costanzo e Simona Izzo si sono dichiarati per Giachetti e Lando Buzzanca per Giorgia Meloni, a Milano il ‘colpaccio’ di Stefano Parisi è stato l’invito ricevuto da Belen Rodriguez al suo ristorante, mentre Giuseppe Sala ha incassato l’appoggio di Teo Teocoli. Poi, c’è Fiorello che non ha fatto dichiarazioni di voto ( sua moglie invece ha invitato a votare Meloni, sopratutto perché è stata la baby sitter delle sue figlie) ma ha ricordato che “a Roma manca un sindaco da sei mesi e stiamo benissimo!”.

Vedi anche

Altri articoli