Non è solo football: signore e signori, ecco a voi il Super Bowl

Sport
super bowl

Domenica notte un miliardo di spettatori davanti alle tv di tutto il mondo per il mega-spettacolo con big come Lady Gaga e Codlplay

Nella notte italiana tra domenica e lunedì andrà in scena la cinquantesima edizione del Super Bowl. Sul campo si sfideranno i Denver Broncos e i Carolina Panthers. I Broncos saranno guidati dal veterano Peyton Manning, alla quarta apparizione al Super Bowl con una vittoria nel 2006 contro i Chicago Bears (Manning giocava negli Indianapolis Colts).

A detta di molti Payton Manning è il più forte quarterback degli ultimi vent’anni, anche se spesso è mancato negli appuntamenti decisivi. I Panthers invece si affideranno a Cam Newton, al suo primo Super Bowl e alla quinta stagione nella Nfl. Molto della partita si deciderà dalla loro serata, le squadre non possono prescindere da una super prestazione dei loro giocatori simbolo dal quale passano tutte le azioni offensive.

Ma il Super Bowl è molto di più dell’evento sportivo in se: è spettacolo, è commercio. Lo scorso anno l’evento è stato visto da più di 114 milioni di spettatori negli Stati Uniti con punte di 118,5 per lo spettacolo di Katy Perry durante la pausa e con un pubblico globale di oltre un miliardo in tutto il mondo. Lo spettacolo dell’half time ha visto protagonista come detto Katy Perry, ma sul campo di Phoenix è sceso anche Lenny Kravitz che ha duettato con la star americana sulle note di “I Kissed a girl”. Il tutto “gentilmente” offerto dalla Pepsi. Quest’anno invece saranno i Coldplay insieme a Beyonce e Bruno Mars ad allietare il pubblico di Santa Clara (San Francisco) e il miliardo di telespettatori che seguiranno la partita nel mondo. L’inno americano ad inizio partita invece sarà cantato da Lady Gaga.

Si sa gli eventi sportivi made in Usa sono prima di tutto spettacolo e in occasione del cinquantesimo Super Bowl hanno voluto fare le cose ancora più in grande. Da sempre lo spettacolo di metà tempo è qualcosa di unico negli eventi sportivi, sui prati degli stadi che hanno ospitato le finali di Super Bowl si sono esibiti artisti del calibro di Madonna, Michael Jackson, Rolling Stones, U2 e Bruce Springsteen, solo per citarne alcuni.

Tutta questa attenzione non può che avere delle ripercussioni economiche. Il giro d’affari che ruota attorno al Super Bowl è plurimilionario. Quest’anno le immagini saranno distribuite dalla Cbs, che insieme a Fox e Nbc dal 2007 trasmette a rotazione triennale l’evento.

Molto attesi sono anche gli spot che saranno trasmessi durante la partita. Spesso piccoli capolavori, gli spot del Super Bowl sono entrati nell’immaginario collettivo dal 1984 quando l’Apple lanciò con un memorabile spot Macintosh che è rimasto impresso nella mente di molti per tanto tempo. Trasmettere uno spot durante la partita non è la cosa più economica del mondo, infatti per 30 secondi di emissione il costo si aggira intorno ai 4,5 milioni di dollari.

Anche per questa edizione i creativi delle case pubblicitarie incaricate si sono messi al lavoro per creare spot in grado di attirare l’attenzione del pubblico nei pochi secondi di video e pubblicizzare al meglio il prodotto della compagnia committente. Ogni anno nei giorni successivi all’evento negli Stati Uniti vengono svolti dei veri e propri sondaggi per capire qual’è stato il gradimento del pubblico e viene stilata una classifica con i migliori spot trasmessi durante il Super Bowl. Alcuni già girano in rete, nell’attesa di vederli tutti la notte tra domenica e lunedì abbiamo selezionato i 10 spot, a nostro avviso, più belli.

Vedi anche

Altri articoli