Non c’è pace per Bruxelles. Il premier: “Minaccia imminente”

Terrorismo
Metro station closed following the terrorist threat has increased to 4 in Brussels, Belgium, 21 November 2015. Last night  Belgium raised the alert status at Level 4/4 as "serious and imminent" threat of an attack, the main effect are closing of all Metro Line in Brussels, all soccer match of league one and two cancel in all country. Belgium government said "The advice for the population is to avoid places where a lot of people come together like shopping centres, concerts, events or public transport stations wherever possible"  EPA/STEPHANIE LECOCQ

“Crediamo ancora vi sia il rischio di un attacco simile a quello di Parigi”. Ancora chiuse le scuole e le 69 fermate della metropolitana

La minaccia “resta grave e imminente” a Bruxelles. Lo ha confermato, al termine della riunione del comitato di sicurezza, il primo ministro Charles Michel. “Speriamo di ottenere una nuova valutazione del livello di allerta domani pomeriggio – ha aggiunto – per tornare il più rapidamente a una vita normale”. Anche domani le 69 stazioni delle 4 linee metropolitane resteranno chiuse.

>>> La fuga di Salah, il super-ricercato d’Europa

“Crediamo ancora vi sia il rischio di un attacco simile a quello di Parigi, per questo manteniamo l’allerta 4 nella regione di Bruxelles, cioè l’allerta massima. I luoghi potenziali sono quelli più frequentati come i centri commerciali, le vie dello shopping e i trasporti pubblici”. Allerta 3 in tutta la nazione.

>>> “Meglio in carcere che al cimitero”. Parla Mohamed, il fratello di Salah

Oltre alle scuole, anche molti asili nido resteranno chiusi, i centri commerciali e l’università, ha annunciato il premier. Una “decisione storica”, dice la tv pubblica. “Siamo coscienti che queste decisioni complicheranno la vita economica e professionale dei belgi”, ha detto il premier ma non possiamo fare altrimenti.

Vedi anche

Altri articoli