“No alla paura”. Pietro Grasso e Marco Minniti alla Festa de l’Unità

Festa de l'Unità

Il presidente del Senato: “Non dobbiamo farci sopraffare ma cercare di vivere la nostra vita come sempre”

“L’Italia e Roma sono tra gli obiettivi del terrorismo ma non dobbiamo avere paura perché sappiamo che c’è chi lavora bene per noi e non dobbiamo lasciarci sopraffare dalla paura, ma vivere la nostra vita come sempre”. Cosi il presidente del Senato, Pietro Grasso, alla Festa nazionale de l’Unità a Catania. “Non bisogna avere paura – ha aggiunto – non soltanto del terrorismo, ma anche del terremoto e dei migranti o del dopo referendum”.

Se ci chiudiamo in casa e non scendiamo in piazza, come stasera qui alla Villa Bellini di Catania, ha vinto la paura. E questo vuol dire che ha vinto il terrorismo”, ha ribadito il sottosegretario con delega ai Servizi Marco Minniti, che aggiunge: “La propaganda è l’arma più pericolosa e terribile in mano ai terroristi. Con Internet si ha in mano il mondo. Io mi rifaccio a quello stratega cinese che ha come obiettivo di vincere la guerra senza dare battaglia. Non dobbiamo essere forti come la roccia, ma come l’acqua che sembra debole, ma quando qualcuno cerca di comprimerla si scatena la sua forza che è incontenibile. Noi dobbiamo essere intelligenti come l’acqua”.

Vedi anche

Altri articoli