Nigeria, le studentesse rapite da Boko Haram appaiono in un video

Mondo
160413122344-16-chibok-girls-super-169-634x357

La Cnn ha ottenuto una registrazione video in cui appaiono alcune delle studentesse nigeriane sequestrate da Boko Haram

Boko Haram ha registrato un video con le studentesse rapite nel 2014 in Nigeria, che è stato mostrato ad alcuni familiari e ai negoziatori che stanno trattando per il loro rilascio. La registrazione delle immagini è stata ottenuta dalla Cnn. Nel video, registrato a dimostrazione dell’esistenza in vita delle giovani donne, appaiono alcune delle studentesse nigeriane sequestrate il 14 aprile del 2014.

Secondo quanto riferisce l’emittente americana, le immagini sarebbero state girate nel mese di dicembre del 2015 e mostrate ad alcuni familiari delle studentesse nel quadro dei negoziati tra il governo nigeriano e il gruppo terroristico per il loro rilascio. Ad ognuna delle giovani, che non mostrano evidenti segni di maltrattamenti, viene posta la stessa domanda: “Come ti chiami? Qual’è il nome della tua scuola? Dove sei stata presa?” Ognuna di loro risponde e precisa di essere stata rapita nella scuola secondaria di Chibok. Il video, della durata di due minuti, si chiude con un appello di una delle ragazze che invoca le autorità nigeriane a fare di tutto per restituirle alle loro famiglie. “Sto parlando il 25 dicembre 2015, a nome di tutte le ragazze di Chibok. Stiamo tutte bene”, afferma la giovane, sottolineando la parola “tutte”.

Vedi anche

Altri articoli