Niente orfani da Calais: Londra si allinea ai falchi

Europa
Cattura

Il Governo conservatore accoglierà 3mila minori ma solo dai campi del Medio Oriente. E la Norvegia offre mille euro ai profughi per andare via

La Gran Bretagna chiude le porte ai bambini profughi arrivati in Europa, anche se sono da soli nella «giungla» di Calais e hanno parenti stretti ad attenderli dall´altra parte della Manica. Saranno accolti solo quelli presi dai campi in Medio Oriente. L´Austria insiste sui controlli al Brennero «inevitabili» e la Norvegia arriva a promettere un bonus da mille euro, da aggiungere ai duemila euro già previsti, ai primi 500 migranti che accetteranno di essere rimpatriati. «Se partono noi risparmiamo molti soldi: ci costa molto avere gente nei centri di accoglienza», ha spiegato la ministra per l´immigrazione e l´integrazione, Sylvi Listhaug, del governo di destra guidato da Erna Solberg.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli