Napoli, sarà Valeria Valente la sfidante di Bassolino alle primarie

Amministrative
In una foto d'archivio dell'ottobre 2009 Valeria Valente con Antonio Bassolino davanti al gonfalone del comune di Napoli. I due sono i candidati Pd alle  primarie per la scelta del candidato sindaco della città, 27 gennaio 2016.  ANSA /CIRO FUSCO

La scelta è stata definita stamattina in un vertice al Nazareno. Ma nel capoluogo campano restano i dubbi

Il via libera è arrivato da un vertice che si è tenuto questa mattina al Nazareno tra Lorenzo Guerini, Luca Lotti e Matteo Orfini. Il suo nome, però, era nell’aria già da qualche giorno e, come anticipato ieri da Unità.tv, stava diventando quello su cui si registrava la convergenza maggiore. Così, sarà Valeria Valente a sfidare Antonio Bassolino alle primarie per la scelta del candidato a sindaco di Napoli.

L’ex primo cittadino e governatore parte comunque con i favori del pronostico, visto che la sua campagna elettorale è iniziata già da tempo e che su Valente rimangono ancora i dubbi di diversi esponenti del Pd partenopeo. Dall’area ex popolare oggi confluita nella maggioranza renziana, guidata dai consiglieri regionali Casillo e Topo, fino all’esponente della minoranza (vicino a Guglielmo Epifani) Gianluca Daniele, le perplessità sul nome di Valente potrebbero anche portare a far emergere un terzo nome, spaccando così il fronte anti-Bassolino. Un’eventualità che si sta cercando di scongiurare, con contatti incrociati che proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Valente appartiene alla componente di Rifare l’Italia (cioè i Giovani turchi) e prima di diventare deputata è stata eletta consigliere comunale nel capoluogo campano per i Ds (nel 1997 e nel 2001). Nel 2006 entra nella giunta Iervolino, con le deleghe a turismo, spettacoli e pari opportunità. La candidatura nelle liste del Pd alla Camera è arrivata dopo aver partecipato alle primarie del dicembre 2012.

Vedi anche

Altri articoli