MTV Emas: Justin Bieber e Lady Gaga disertano, trionfa Shawn Mendez (Video)

Musica
schermata-11-2457700-alle-17-26-36

Sul palco anche i Green Day, che dichiarano: “È bello essere via dall’America proprio nel periodo di queste orrende elezioni”

Un grande allestimento scenico, tanti ospiti e qualche defezione illustre per l’edizione 2016 degli MTV Europe Music Awards; l’annuale manifestazione musicale, che premia gli artisti di maggior gradimento del network televisivo, si è tenuta ieri sera all’Ahoy di Rotterdam e ha consacrato come trionfatore assoluto Justin Bieber. Il canadese ha infatti vinto i premi relativi a tre categorie: Best Song, Biggest fans e Best Canadian Act; Bieber era candidato alla vittoria di 5 statuette, e che con quelle di ieri sera arriva a collezionare ben 20 premi agli MTV Emas. Ironia della sorte, né lui, né Lady Gaga (vincitrice come Miglior artista femminile e Miglior look) si sono presentati ieri sera alla kermesse. Molto acclamato invece un altro giovanissimo canadese, il 18enne Shawn Mendes che, quasi a lasciar presagire un futuro passaggio di consegne con il blasonato connazionale, ha vinto il premio come Miglior Artista Uomo. Questa la versione live del brano Mercy che il cantante ha eseguito ieri sera.

A completare la ricca serie di esibizioni  The Weeknd, Bruno Mars, Onerepublic, DNCE, Lukas Graham, Kings of Leon, Martin Garrix, Afrojack, Zara Larsson e i Green Day, che salgono sul palco due volte, una all’inizio e una alla fine della serata: non è mancato un accenno polemico alle elezioni americane, “orribili” secondo la punk band americana.
Durante la serata c’è spazio anche per un omaggio a Prince, ricordato con enfasi dalla presentatrice della serata, la cantante pop ventisettenne Bebe Rexha; mentre fa un po’ scalpore il flop di Beyoncé, che nonostante le sei nomination rimane a bocca asciutta. Poco male per lei diremmo noi, visto che che nel plastificato carrozzone degli MTV Ema, dove il modello al quale tendere è dettato dalle visualizzazioni sul web e dalla categoria tutta merceologica del “fattore X” , lo spessore musicale degli artisti sembra essere una caratteristica accidentale.

Vedi anche

Altri articoli