Morto il senatore forzista Donato Bruno, persona gentile

Parlamento
Donato Bruno durante la discussione in aula al Senato sulla riforma della legge elettorale. Roma 13 gennaio 2015. ANSA/ANGELO CARCONI

Parlamentare molto esperto, un tipico mediatore

E’ improvvisamente scomparso il senatore di Forza Italia Donato Bruno. Aveva 66 anni.

Bruno, avvocato, era un parlamentare molto esperto, era stato anche presidente della commissione Affari Costituzionali, e sempre collocato in quella particolare categoria inter-partitica dei “mediatori”, un uomo cui ricorrere per sbrogliare (o complicare, in politica certe volte serve anche questo) una matassa politica di quelle complicate. Ricorreva alla professionalità del giurista ma anche alla naturale disposizione alla mediazione.

Qualche mese fa era in corsa per la Corte Costituzionale, ma non riusciva a superare il quorum richiesto e dopo diverse votazioni si ritirò. Non mostrò disappunto particolare anche se la cosa dovette amareggiarlo.

Infine – ma non ultimo – Donato Bruno era un uomo simpatico, estremamente cortese. Una dote non esattamente comune, specie di questi tempi.

Vedi anche

Altri articoli