MIX16, la creatività dei nuovi migranti e il futuro dell’Italia

Innovazione
mix16

Dalle 18 a Milano va in scena il futuro delle startup dei nuovi migranti

Questa sera, alle 18, Riccardo Luna presenterà le storie di successo di quei migranti che in Italia hanno trovato il loro futuro. Grazie al nostro Paese e grazie alle loro idee.  L’evento si svolgerà presso la Triennale di Milano e sarà trasmesso in diretta su Unita.tv.

Gustavo, Liliam, Tom, Suleman. Sono solo alcuni dei nomi che richiamano origini lontane ma che in Italia hanno creato qualcosa di nuovo. Sono i nomi degli innovatori che non ti aspetti. Che hanno mescolato conoscenze e nuove esperienze per avviare le startup del futuro. Non solo a Milano o a Roma, ma anche a Sassari, Cosenza, Pescara e Forlì.

E sebbene Riccardo Luna, curatore dell’evento, ricordi che il fenomeno è ancora piccolo, l’esperienze di questi giovani protagonisti sono un ruscello che potrà trasformarsi in fiume. Basta avere la consapevolezza dell’enorme ricchezza che l’unione tra immigrazione e  innovazione può creare. Lo ha spiegato bene oggi Luna su Repubblica, che ha ricordato come, in fondo, anche così è nata la Silicon Valey: “le origini di Jeff Bezof (Amazon) sono cubane, quelle di Sergey Brin (Google) russe e il papà di Steve Jobs era un siriano come molti in rete hanno rumorosamente sottolineato in uno dei momenti più drammatici dell’invasione di profughi della Siria qualche mese fa”.

Motivo di orgoglio in più è il fatto che, per una volta, l’Italia è arrivata prima. La prima a considerare l’immigrato anche una risorsa. Anche per questo che i capi di Forward Us, la fondazione di Zuckerberg impegnata a spingere per far cambiare le regole dei visti per chi vuole lavorare in America, Todd Schulte e Jonathan Jesmer hanno scelto l’Italia per il loro debutto estero: saranno anche loro oggi a Milano per lanciare “MIX16″. Per chi vuole partecipare direttamente, l’ingresso è gratuito. Basta iscriversi qui www.eyu.it/mix16/. Per tutti gli altri l’appuntamento è alle 18, su Unita.tv.

 

Vedi anche

Altri articoli