“Misogino e omofobo”, il Grande Fratello Vip chiuderà i battenti?

Televisione
russo-bettarini

Il ministro Orlando chiede verifiche su Clemente Russo e le sue frasi volgari e sessiste

C’è chi chiede la chiusura del programma, chi l’espulsione dei concorrenti, chi delle scuse formali: la chiacchierata notturna del pugile Clemente Russo con l’ex calciatore Stefano Bettarini ha davvero scatenato un putiferio, per fortuna.

La questione è nota: a microfoni apparentemente spenti ( ma nella casa sono mai spenti i microfoni?), nel giardino della casa del Grande Fratello Vip (programma di punta delle rete Mediaset) i due ex sportivi si lasciano andare a ricordi piuttosto hot.

Bettarini racconta a Russo di aver tradito più volte Simona Ventura durante i dieci anni di matrimonio e vantandosi in maniera plateale non nasconde nemmeno i nomi delle donne con cui è stato né i particolari spinti. Di fronte a un Clemente Russo molto interessato ai dettagli di questa storia, ha poi raccontato che Super Simo l’avrebbe tradito con Giorgio Gori, marito di Cristina Parodi, e che il loro matrimonio sia finito proprio per questo motivo.

Una notizia che, evidentemente, ha turbato il pugile al punto di lasciarsi andare ad insulti molto volgari e frasi sessiste ai danni della conduttrice tv. Queste frasi, riportate da alcuni blogger, prima su tutte Selvaggia Lucarelli, hanno fatto il giro della rete. L’eco mediatico ha fatto intervenire anche il ministro della Giustizia Andrea Orlando.

immagine

Orlando ha infatti chiesto al Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, in quanto Russo è atleta in forza al gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre, di fare le opportune verifiche su quanto accaduto. Il guardasigilli ha quindi chiesto al Dap di valutare, “con verifiche del servizio ispettivo, la conformità allo statuto deontologico del Corpo e la compatibilità con le istanze di tutela dell’immagine dell’Amministrazione penitenziaria dei recenti comportamenti del dipendente Clemente Russo, con particolare riferimento ad espressioni ingiuriose e rivelatrici di misoginia e omofobia“. L’atleta, infatti, non soltanto ha insultato Simona Ventura, ma qualche giorno fa (sempre all’interno della Casa più famosa d’Italia) era finito al centro di un’altra polemica, per aver apostrofato un altro concorrente, Bisco Cobos, definendolo “friariello”. Nel corso della diretta tv, però, si era scusato, spiegando che quel termine non era affatto una offesa, ma un modo “carino” con cui ha sempre chiamato i suoi amici gay.

Per Russo, però, i guai non finiscono qui. Se Simona Ventura ha già annunciato una querela per il pugile e per l’ex marito (“Devo tutelare i miei figli e la mia famiglia”), il Codacons chiede che il programma venga immediatamente chiuso e gli autori licenziati in tronco.  “Il “Grande Fratello vip” è altamente diseducativo, perché la messa in onda in diretta di affermazioni offensive per la figura delle donne e per gli omosessuali, senza alcun contraddittorio o censura, lancia messaggi pericolosissimi ai più giovani”.

Vedi anche

Altri articoli