M’illumino di meno, luci spente per aiutare il pianeta

Ambiente
Roma, 18 feb. (askanews) - “M’illumino di meno” è la campagna radiofonica di sensibilizzazione sui consumi energetici e la mobilità sostenibile, ideata da Caterpillar. Venerdì 19 febbraio, in diretta su Radio2 dalle 17.30, Massimo Cirri e Sara Zambotti racconteranno gli eventi e le manifestazioni che si svolgeranno in tutto il Paese e che culmineranno, alle 18, con lo spegnimento simbolico di monumenti e luoghi rappresentativi d’Italia. Aderiscono all'iniziativa di Radio2 le Regioni italiane, altri Paesi Europei (Francia, Spagna, Grecia), tutte le sedi regionali della Rai, centinaia di associazioni e tanti ascoltatori che condividono “M’ illumino di meno” con Caterpillar Radio2.

	L'invito per tutti è sostenere e promuovere l'uso dei mezzi a basso impatto energetico, e in particolare l'uso della bicicletta, candidata al Nobel per la Pace con Bike the Nobel. Il 19 febbraio saranno tanti i cortei in bicicletta nelle città che hanno aderito (Roma, Milano, Bologna, Palermo) e in molti comuni sarà attivo gratuitamente il servizio di bike sharing. Trasporto gratuito, con modalità diverse, sarà offerto a Vicenza, Pesaro, Verbania e Campobasso. Se nelle passate edizioni M'illumino di Meno ha spento monumenti come Colosseo, Torre Eiffel e luoghi come Trafalgar Square, quest'anno a chiudere le luci alle 18 saranno, tra gli altri, il Quirinale (la facciata del palazzo), Montecitorio, il Senato della Repubblica, il Campidoglio, il Maschio Angioino, la Mole Antonelliana.

(Segue)

Il 19 febbraio, tante iniziative in Italia e in Europa per sensibilizzare sul tema del risparmio energetico

M’illumino di meno giunge alla sua dodicesima edizione. Organizzata e ideata da Caterpillar, la trasmissione radiofonica di Radio2, è la più grande campagna radiofonica di sensibilizzazione sui consumi energetici e mobilità sostenibile.

logo-bike-the-nobel-300x237Anche quest’anno il 19 febbraio saranno in tanti a spegnere le luci per dare fiato al pianeta. L’invito è quello di sostenere e promuovere l’uso dei mezzi a basso impatto energetico, e in particolare l’uso della bicicletta, candidata al Nobel per la Pace con Bike the Nobel. A sostenere l’iniziativa tantissimi comuni e regioni italiane ma l’invito è stato accolto anche da altri Paesi europei come Spagna, Grecia e Francia, che già lo scorso anno aveva “spento” la Torre Eiffel. Cortei in bicicletta sfileranno per le vie della nostra città, molti comuni incentiveranno i servizi di trasporti pubblici rendendoli gratuiti per una giornata e tante inziative sranno organizzate per sensibilizzare sul tema. Anche “i palazzi del potere” parteciperanno attivamente quest’anno spegnendo le luci alle 18; a farlo il Quirinale (la facciata del palazzo), Montecitorio, il Senato della Repubblica che ha anche concesso il Patrocinio all’evento. “Da anni – ha detto il Presidente Pietro Grasso – Palazzo Madama è giustamente impegnato nella riduzione dei consumi e nella produzione di energia pulita. Continueremo su questa strada”.

Fra le mobilitazioni più curiose come non citare quella dell’Associazione italiana difesa animali ed ambiente che aderirà con un’iniziativa collettiva dei suoi soci che domattina, alle 5.55, in contemporanea in tutta Italia, daranno il via alla sbrinatura dei loro frigoriferi. Secondo l’associazione saranno almeno 30mila i frigoriferi che saranno sbrinati in contemporanea in tutta Italia seguendo di fatto una delle indicazioni previste proprio dal decalogo della giornata nazionale. E Aidaa invita tutti ad unirsi in questa iniziativa.

 

Vedi anche

Altri articoli