Milan, l’impresa è servita. San Siro indigesto alla Juve

Calcio
AC Milan's midfielder Manuel Locatelli celebrates after scoring during the Serie A soccer match between AC Milan and Juventus at the Giuseppe Meazza stadium in Milan, Italy, 22 October 2016. Ansa/ Daniel Dal Zennaro

La notte magica di Manuel Locatelli fa volare il Milan, la Juve recrimina per il gol annullato a Pjanic

Era dal 25 novembre 2012 che il Milan perdeva contro la Juventus, una striscia di 9 risultati negativi, coppa Italia compresa, che sembrava non aver fine. Ma stasera è bastato una gol del diciottenne Manuel Locatelli per regalare al Milan una vittoria liberatoria che lancia i rossoneri verso un campionato diverso da quello pronosticato.

Sì perché con questa vittoria il Milan conferma la sua seconda posizione, insperata anche dal tifoso più accanito ad inizio stagione, e incalza a due punti di distanza proprio la Juve di Massimiliano Allegri.

La partita in sé non è stata meravigliosa. Le due difese sono prevalse sugli attacchi e le occasioni da gol non sono state molte. La Juventus nella prima parte di gara ha avuto un netto predominio di gioco e di campo che però non ha prodotto azioni pericolose, mentre il Milan si è difeso ordinatamente ed ha provato qualche incursione nella metà campo bianconera, senza però creare problemi a Gigi Buffon.

Un episodio segna la partita e avviene al trentaseiesimo del primo tempo, quando una punizione di Pjanic finisce alle spalle di Donnarumma. L’arbitro della partita, il veterano Rizzoli, dopo essersi consultato con i suoi collaboratori decide di annullare il gol, ritenendo che Bonucci avesse partecipato attivamente all’azione. Il difensore effettivamente ha partecipato all’azione disturbando Donnarumma, ma al momento del tiro era, seppur di poco, in posizione regolare. Una decisione che farà discutere, ma obiettivamente errata da parte della squadra arbitrale.

Gli eroi della serata rossonera sono un diciottenne e un diciassettenne. Il primo è Manuel Locatelli che ha realizzato con un gran destro all’interno dell’area di rigore il gol vittoria, il secondo è Gigio Donnarumma che al novantacinquesimo con una parata spettacolare ha salvato il risultato.

La vittoria del Milan ha la faccia dei suoi giovani e la mente del suo allenatore, Vincenzo Montella, che ha preparato la partita al meglio, imbrigliando i fenomeni bianconeri.

Per Manuel Locatelli è il secondo (bellissimo) gol a San Siro dopo il momentaneo pareggio contro il Sassuolo. Niente male per un ragazzino di 18 anni, che sembra aver il futuro già segnato.

Con questa vittoria il Milan si porta a 2 punti dalla Juventus, riaprendo un campionato che già all’ottava giornata sembrava chiuso. I bianconeri sono ancora i favoriti per la vittoria finale, ma il Milan (e le altre), bissando la vittoria dei cugini interisti di qualche settimana, hanno avuto la conferma che i campioni in carica non sono imbattibili.

Vedi anche

Altri articoli