Mense scolastiche

ControVerso
mensa_bimbi

Qualcuno ha fatto osservare con ragione che nessuno va al ristorante portandosi appresso il pasto da casa e soprattutto nessun ristoratore acconsentirebbe a farvelo mangiare

Appartengo ad una generazione che andava a scuola con il grembiule e ringraziava per il pasto che le mense scolastiche di allora ci fornivano. Per la verità anche all’Università con pochi soldi in tasca le mense universitarie erano benedette. Per carità, si tratta di altri tempi.

Sono anche però genitore di figli che sono ovviamente passati attraverso la vita scolastica, dove fra le altre cose i nostri figli sperimentano per la prima volta le differenze sociali. Visibili nel vestiario, negli accessori, il famigerato zainetto, che deve essere della marca giusta, e nel cibo.

Per questo difendo il valore educativo delle mense scolastiche. Basate sul principio che si mangia tutti le stesse cose e si mangia tutto, perché non c’è alternativa. Ora capisco che ci possono essere problemi particolari, per esempio bambini celiaci, per cui va pensata una dieta particolare, ma da lì a favorire il mammismo dei genitori italiani, madri e padri, che devono viziare i propri figli con cibi particolari, «se no il bambino non mangia» ce ne passa.

Oltretutto la scuola porta la responsabilità dell’igiene e della salubrità del cibo e non è detto che cibi cucinati a casa e lasciati un’intera mattina nello zainetto del pupo la garantiscano. Oltretutto le mense scolastiche devono garantire sistemi di cottura certificati e certamente non presenti nelle cucine domestiche.

A Torino addirittura un gruppo di genitori è ricorso in Tribunale, che, in nome della libertà individuale, ha dato loro ragione. Mi permetto di dissentire in nome del buon senso. Qualcuno ha fatto osservare con ragione che nessuno va al ristorante portandosi appresso il pasto da casa e soprattutto nessun ristoratore acconsentirebbe a farvelo mangiare. Ugualmente i dirigenti scolastici hanno il diritto a non fare entrare nelle sale mense cibi la cui provenienza e livello di igiene non possono garantire.

Vedi anche

Altri articoli