Mazzillo, l’assessore con il curriculum fantasma: “Non c’era più nessuno per il Bilancio”

M5S
mazzillofd

“Equivoci” sul curriculum e l’ammissione sul metodo di selezione. Andrea Mazzillo neo assessore al bilancio al centro delle polemiche

“Io scelta di ripiego? Abbiamo deciso insieme alla sindaca che sarebbe stato meglio cercare qualcuno all’interno del Campidoglio. Non è stata una scelta di ripiego”. E’ questa la candida affermazione che da stamani ha fatto saltare in parecchi sulla sedia. Andrea Mazzillo, nuovo assessore al Bilancio del comune di Roma intervistato dal quotidiano La Stampa la racconta così la procedura di selezione con cui è stato scelto.

“Dopo un mese di ricerca abbiamo preso questa decisione. Ci siamo resi conto che scegliere una persona esterna era diventata una questione troppo delicata. Mi dica lei se trova qualcuno che vorrebbe fare l’assessore al Bilancio di Roma”

Poi si difende come può sul suo curriculum contestato: Mazzillo chiarisce di essere commercialista e “docente universitario”, ma di non essere iscritto all’ordine dei commercialisti, “perché sono un dipendente di Equitalia. E poi non ho mai detto di essere professore, ma docente. Come lo chiama lei qualcuno che tiene lezioni all’Università?”. Una spiegazione che arriva dopo le numerose segnalazioni sulle qualifiche del suo curriculum dove c’era di tutto un po': docente a Tor Vergata, dottore commercialista, dipendente in aspettativa di Equitalia, capo staff della sindaca Virginia Raggi.

Mazzillo non può tecnicamente definirsi commercialista perché questo è un titolo riservato solo agli iscritti all’albo Sezione dei Commercialisti. Inoltre, specifica di non essere professore, ma docente. Eppure non risulta nemmeno come docente nell’elenco del Dipartimento di Management e Diritto dell’Università Tor Vergata (ma magari non è aggiornato), anche se ha tenuto delle lezioni. Anche al MIMAP, il Master Universitario di II Livello in innovazione e management nelle amministrazioni pubbliche Mazzillo viene definito a differenza di altri non come docente MIMAP ma come “Dott. Andrea Mazzillo” del Laboratorio Finanza Enti Locali.

Quello che si sa è che invece il neo assessore è figlio di Luigi Mazzillo, ex presidente di sezione della Corte dei conti e proprio l’illustre parentela sarebbe servita per selezionare gli ultimi candidati al posto da assessore poi bruciati, De Dominicis e Tutino, entrambi provenienti infatti dalla Corte dei conti. E si sa che è dipendente dell’odiosa Equitalia, contro cui il M5S lotta.

Tutti elementi che hanno scatenato attacchi politici, ma anche l’ironia soprattutto sui social.

maz1

Vedi anche

Altri articoli