Isocrate, geometria vettoriale e dadaismo. Ecco cosa prevede la seconda prova della maturità

Scuola
Maturità-2016-2

La prova di oggi è iniziata alle 8.30 con l’apertura del plico telematico che varierà a seconda dell’indirizzo scolastico degli studenti

Oggi prende il via la seconda prova degli esami di Maturità 2016. Cinquecentomila studenti in Italia saranno impegnati nel secondo esame scritto. Come avvenuto ieri per le tracce di italiano, la prova di oggi è iniziata alle 8.30 con l’apertura del plico telematico che varierà, questa volta, a seconda dell’indirizzo scolastico degli studenti.

Greco al Liceo Classico, Matematica allo Scientifico, Discipline turistiche e aziendali negli Istituti tecnici per il Turismo, Tecnica di produzione e di organizzazione negli Istituti professionali di indirizzo Produzioni industriali e artigianali, Tecniche della danza al Liceo coreutico, Teoria, analisi e composizione al Liceo Musicale. Sono alcune delle materie scelte dal ministero dell’Istruzione per la seconda prova della Maturità.

Al liceo classico, dalle prime indiscrezioni, i maturandi dovranno vedersela con Isocrate. Questo l’autore del testo greco proposto. “Isocrate esorta i suoi concittadini a non cadere nella trappola dell’ingiustizia: chi viola le norme si illude di trarne un vantaggio immediato, ma alla lunga finisce in rovina. I comportamenti rispettosi della virtù, non solo sono il fondamento di una vita sociale corretta, ma portano vantaggi indubbi anche sul piano politico ed economico”. Questa è la descrizione che si trova sulla traccia.

La prova di Matematica per l’esame di Maturità del liceo Scientifico presenta un questionario con 10 punti e due problemi da risolvere. I ragazzi in sei ore devono rispondere ad almeno cinque quesiti su dieci e risolvere un problema su due. Da quanto, si apprende il questionario è prevalentemente teorico e punta all’analisi. All’interno del test ci sono due quesiti di probabilità e due di geometria vettoriale, su cui in questi anni si sta mostrando un’attenzione crescente. Per i due problemi da risolvere, il primo è di tipo applicativo, il secondo invece è di stampo più tradizionale.

All’artistico i maturandi sono alle prese con la seconda prova, diversa a seconda dell’indirizzo. Per l’indirizzo design: viene richiesto agli studenti di realizzare il progetto di un prodotto di arredo o ludico per un asilo dai 3 ai 5 anni. Per l’indirizzo architettura: i ragazzi devono progettare una palestra rispettando il verde presente nell’area e l’ambiente circostante. Per l’indirizzo figurativo: il lavoro da produrre dovrà essere ispirato al dadaismo.

Vedi anche

Altri articoli