Renzi in diretta social: “Nel 2017 via altre tasse e nuovi aiuti al ceto medio”

Governo
Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante la diretta Twitter e Facebook #Matteorisponde, 18 maggio 2016.
ANSA/UFFICIO STAMPA PALAZZO CHIGI-TIBERIO BARCHIELLI
+++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Matteo Renzi risponde alle domande degli utenti di Facebook e Twitter: “Equitalia non arriva al 2018. Andiamo avanti alla grande, sul lavoro scritte cose allucinanti. L’occupazione continua a crescere”

Sul lavoro scritte cose allucinanti, l’occupazione cresce ancora “Oggi si sono scritte le cose più allucinanti sul Jobs Act .Gli incentivi hanno funzionato, è il loro compito. Hanno funzionato nel 2015. Nel giro di due anni abbiamo recuperato 400mila posti di lavoro. Abbiamo interrotto la caduta. Nel dare i dati trimestrali dell’Inps si è visto che il saldo positivo è più piccolo dello scorso anno. Non è che ci sono meno posti di lavoro, prosegue ma siccome gli incentivi sono ridotti è cresciuta meno l’occupazione, va meno veloce ma continua a crescere”.

M5S, se cittadini come gli altri, rinuncino all’immunità “Io non ho l’immunità perché non sono parlamentare ma perché quattro deputati 5 stelle – Di Maio, Di Battista, Sibilia e Catalfo – che hanno detto cose clamorosamente false su Pd e che sono stati querelati, non rinunciano alla loro immunità? Non sono cittadini come gli altri? E allora rinuncino all’immunità”.

Referendum, quelli del No rimarranno attaccati ancora alla poltrona “Io sono il primo ad avere interesse a parlare nel merito. Quando dicono che Renzi ha personalizzato, allora, si tratta di un’obiezione ad personam. Ma se uno perde non è che può schiarirsi la voce è dire, come fanno i politici, che non perdono mai le elezioni. Quando uno perde deve avere il coraggio di guardare le persone e dire che qualcosa non ha funzionato. Questo – aggiunge – non vuol dire personalizzare. Vuol dire essere seri. Io me li vedo già quelli del no, quando perderanno il referendum, il giorno dopo negare e restare aggrappati alla poltrona. Noi non saremo mai come gli altri”.

Nella legge di stabilità 2017 altri aiuti fiscali al ceto medio “Abbiamo fatto la più grande riduzione di tasse mai fatta. Eppure la gente non lo vede. Dobbiamo comunicarlo meglio e soprattutto fare qualcosa per il ceto medio, per le famiglie, per chi non ce la fa. Altrimenti il meccanismo non funziona. Stiamo discutendo se farlo con le aliquote Irpef, o in un altro modo: andrà nella Stabilità 2017 ma questa è assolutamente una priorità”.

Equitalia non arriva al 2018 “Stiamo riorganizzando le agenzie, tutto il sistema del rapporto tra cittadino e pubblica amministratore. Al 2018 Equitalia non ci arriva mica. Stiamo riorganizzando il sistema affinché sia a disposizione del cittadino, non un sistema vessatorio, lavoreremo molto sulla rivoluzione digitale, ci saranno delle novità che incoraggeranno il cittadino ad avere più fiducia”.

Non mi occupo di Rai, il tempo degli editti bulgari è finito “Non mi occupo delle nomine in Rai: la dimostrazione più evidente è che non siamo stati noi a scegliere il conduttore di Ballarò quando si è trattato di cambiarlo. Non siamo noi a decidere le nomine e a scegliere le persone. C’è un direttore generale che farà le sue scelte. Per la prima volta nella storia c’è un governo che non mette il naso nelle discussioni dei programmi televisivi. I tempi in cui i presidenti del Consiglio da varie capitali europee davano gli editti e’ alle nostre spalle. Auguro alla Rai un cammino di successi”.

Gli 80 euro una mancia elettorale? Solo per i due milionari Grillo e Berlusconi “Gli 80 euro sono una mancia solo per due ipermilionari come Grillo e Berlusconi. Io gli 80 euro – ha detto – non li prendo, il mio stipendio è di oltre 5 mila euro, ma se mi permettete, chi dice che gli 80 euro non servono a niente? In un anno sono 960 euro netti. Per chi guadagna 1.100 euro son soldi, di che parliamo? Per chi guadagna 1.100 euro vuol dire che sono una cena in pizzeria, un libro comprato al figlio o l’occasione di fare un regalo alla mamma e alla nonna. E Bankitalia dice che grazie agli 80 euro siamo ripartiti da un punto di vista dei consumi”.

Spiace per la posizione dell’Anpi, maggioranza dei partigiani è con noi “La posizione dell’Anpi mi dispiace molto perché la stragrande maggioranza dei partigiani che conosco mi dice ‘Matteo vai avanti’. Hanno detto che voteranno no al referendum e mi spiace moltissimo perché l’Anpi dovrebbe rappresentare tutta la grande storia della resistenza. Ma io trovo che la riforma veda la stragrande maggioranza dei partigiani d’accordo con quello che abbiamo fatti. Voteranno Sì anche tanti dell’Anpi, ne sono assolutamente certo”.

Denunciato per l’uso del mio Mac in diretta? Una tisana e passa la paura “Sono stato denunciato da una associazione consumatori perché uso il Mac e dicono che faccio pubblicità occulta. Ragazzi, una camomillina, una tisana e passa la paura”.

La chiusura con il saluto a Pannella “Un saluto particolare a un uomo che è ricoverato all’ospedale, un abbraccio speciale a Marco Pannella”.

 

Vedi anche

Altri articoli