Marino studia l’ultima mossa: ritiro dimissioni e verifica in aula

Roma
marino-campidoglio

Ai sostenitori riuniti al Campidoglio assicura: “Ripensarci? Non vi deluderò”

«Voi mi state chiedendo di ripensare alle mie dimissioni? Io penso che non vi deluderò»: dalla scalinata del Palazzo Senatorio, con un microfono portato fuori per un improvvisato comizio davanti al Marc’Aurelio, Ignazio Marino ha risposto ai circa 1500 sostenitori che si sono radunati in piazza del Campidoglio ieri alle 12, con mini da tze bao “Marino ripensaci”, cartelli contro Renzi, palloncini e fasce tricolori, qualche bandiera del Pd, un “serpentone” di carta con i fogli delle 53mila firme raccolte da Change.org in rete, un fan di Ostia vestito da marziano, una signora con l’immagine di E.T. su un cartello “Sono marziana, Marino ripensaci” e uno striscione srotolato sulla balaustra con la scritta «Daje più forte» e il simbolo della Lista civica Marino che sicuramente ripresenterà.

Continua a leggere l’articolo. Abbonati subito!

Vedi anche

Altri articoli