“Grazie Marziano” e il Cardinale Vallini scrive: “Serve nuova classe dirigente”

Roma
Outgoing Rome Mayor Ignazio Marino arrives in Campidoglio Place to meet his fans, Rome, 11 October 2015.  ANSA / MAURIZIO BRAMBATTI

Bagno di folla per il sindaco dimissionario Ignazio Marino, ma intanto il cardinale vicario Agostino Vallini scrive una lettera

“Marino, non mollare”. “Resisti”. O semplicemente “Bella ciao”. Questi alcuni dei cori intonati nella manifestazione per chiedere a Ignazio Marino, sindaco dimissionario del Pd, di “resistere” alla guida della Capitale. Un appuntamento a cui ha preso parte lo stesso Marino  che ha deciso di ringraziare personalmente le centinaia di cittadini che sono andati in Campidoglio per sostenerlo, immergendosi in un vero e proprio bagno di folla tra la gente. La risposta comunque era sempre la stessa

Cattura“Non volevo scendere perché non volevo che la manifestazione venisse strumentalizzata, viste tutte le polemiche di questi giorni. Poi, pensando a tutte le persone che sono venute qui invece di passare la domenica con la famiglia o in altri modi, ho deciso di scendere per ringraziarli. Mi sembra giusto. Ho fatto anche un atto di responsabilità, visto il clima di questi giorni, evitando di andare ieri in tv da Fabio Fazio”. Cosi’ Ignazio Marino ha spiegato ai suoi collaboratori la decisione a sorpresa di scendere in piazza tra i suoi supporter. L’uscita del sindaco, protetto dalla scorta, ha creato comunque ressa tra cronisti e telecamere e la stessa folla si è scagliata contro la stampa.

Intanto il cardinale vicario Agostino Vallini ha scritto una lettera alla città perché Roma sia “stimolata a rinascere, ad avere una scossa”. Il cardinale Vallini spiega l’intenzione di “condividere gli affanni della città” e “ripartire dalle molte risorse religiose e civili presenti a Roma” esorta Vallini che auspica anche la «formazione di una nuova classe dirigente nella politica». Per Vallini il Giubileo rappresenterà una grande occasione anche in questo senso.

Vedi anche

Altri articoli