M.I.A. Ecco i miei migranti, il nuovo video

Musica
Schermata 11-2457357 alle 09.24.38

“Borders” il nuovo video di M.I.A. mette in scena il viaggio dei migranti e scatena le polemiche sul web

Mathangi “Maya” Arulpragasam, in arte M.I.A (acronimo di Missing In Action), nasce a Londra nel 1975, ma dopo nemmeno un anno torna con la famiglia nel suo Sri Lanka, dovendolo successivamente abbandonare per colpa dell’aspra guerra civile scoppiata in quel paese. Alla fine approda di nuovo a Londra con lo status di rifugiata, ma l’impegno nei confronti di quella terra non cesserà: senza mai nascondersi sono costanti le sue denunce contro le classi dirigenti locali.

In virtù della sua storia possiamo mettere nella giusta prospettiva anche questo nuovo video di M.I.A., girato da lei stessa per il brano “Borders”, singolo anticipatore del suo nuovo album Matahdatah. Nel video, molto bello, i protagonisti sono proprio i migranti, ed è bastato questo per scatenare grandi polemiche sul web; alcuni l’accusano di una gratuita estetizzazione della tragedia a scopi commerciali, altri invece la difendono a spada tratta, evocando la necessità di portare all’attenzione il fenomeno; noi non ci sentiamo di battezzare la canzone come una delle migliori nel repertorio della rapper britannica, ma dobbiamo ammettere come sia innegabile il suo talento registico, e gratuite le polemiche intorno al videoclip.

Vedi anche

Altri articoli