L’ospite del ristorante è… un leone marino

Ambiente
06xp3-sealion-articleLarge-v3

L’innalzamento delle temperature nel Pacifico sono un pericolo per i leoni marini: più di 3000 sono rimasti incagliati

Seduto, o meglio sdraiato, sul tavolo di un ristorante a San Diego, sguardo verso il mare come se stesse aspettando un piatto ordinato, sguardo malinconico: l’ospite a sorpresa è un piccolo leone marino. E’ questa la scena che si è trovato di fronte l’executive chef di un ristorante che ha postato sulla sua pagina Facebook la foto, commentando: “Abbiamo trovato questo ragazzo in una sala del ristorante questa mattina. Era un po’ presto per la prenotazione di una prima colazione”.

Una scena tenera ma che lascia l’amaro in bocca.

Nei primi cinque mesi del 2015, ci sono stati 3.340 esemplari di giovani leoni marini trovati incagliati. Nello stesso periodo del 2014 erano 862, 1.262 nel 2013.

La causa di questo fenomeno è innalzamento delle temperature nel Pacifico che provoca spiaggiamenti e difficoltà nel trovare cibo, per questo sempre più leoni marini si arenano, sopratutto cuccioli.

 

 

Vedi anche

Altri articoli