L’Italia nella morsa del maltempo: 5 morti

Clima
Un pesante gazebo in ferro ha preso il volo dal terrazzo di un edificio confinante con l'aeroporto di Capodichino andando a finire la propria corsa sulle auto in sosta nel parcheggio interno all'aeroporto, Napoli,  28 febbraio 2016.    ANSA/CIRO FUSCO

Pioggia e forti venti hanno sconvolto la penisola. Allerta anche oggi, mentre domani dovrebbe migliorare

L’Italia dopo un inverno mite e caratterizzato dalle poche precipitazioni è investita da un’ondata di maltempo che da ormai 2 giorni sta affliggendo l’intera penisola. Cinque sono state le vittime di questa perturbazione: un agricoltore nel reggino è stato colpito da un albero di eucalipto caduto a causa del forte vento sulla sua automobile, altre 2 vittime nel casertano sempre a causa della caduta di un albero per il forte vento. La quarta vittima è una persona che è finita con l’auto in un torrente in piena nel maceratese, mentre la quinta vittima nel veronese è deceduta dopo essere scivolata in un torrente in piena.

Il Sud Italia è afflitto da forti venti e mareggiate, mentre al centro-nord preoccupazione per le forti piogge. Allerta in Liguria e Emilia-Romagna, mentre il cuneese è stato colpito da una bufera di neve. La situazione dovrebbe migliorare nella giornata di martedì, quando sulla penisola dovrebbe tornare il sole.

Vedi anche

Altri articoli