L’era Obama si chiude, benvenuti in America il Paese ancora diviso

Mondo
epa05414440 Dallas police officers face protesters on the corner of Ross Ave. and Griffin street after eleven police officers were shot during a peaceful protest in Dallas, Texas, USA, 08 July 2016. Police report that five officers have died as a result of their injuries as it appeared that two snipers shot the police from elevated positions during a protest rally in Dallas on 07 July.  EPA/RALPH LAUER

Gli sforzi del presidente Usa, le sue riforme, non bastano a cancellare una cultura che solo 50 anni fa considerava fuorilegge i matrimoni interrazziali

In origine c’è sempre uno squilibrato con facile accesso alle armi che decide di scaricare le sue frustrazioni ammazzando un po’ di gente. Accadrà finché l’acce ss o alle armi non diventerà meno facile e le tensioni razziali non si placheranno. Le stragi in America continueranno, non facciamoci illusioni.

Stavolta lo squilibrato aveva anche un carico d’odio razziale e da cecchino ha fatto fuoco contro gli agenti, nel bel mezzo di una manifestazione ultrapacifica di afroamericani, organizzata contro le violenze e gli ultimi due omicidi della polizia.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli