LeBron James per Hillary, l’endorsement che può cambiare la corsa in Ohio

Usa2016
epa05385105 Fans celebrate with a painting of Cleveland Cavaliers forward LeBron James during the Cleveland Cavaliers NBA Championship Parade and Rally in downtown Cleveland, Ohio, USA, 22 June 2016. The Cleveland Cavaliers defeated the Golden State Warriors in game 7 of the NBA Finals to be crowned the 2016 NBA champions.  EPA/DAVID MAXWELL

Il più forte giocatore Nba annuncia il suo appoggio a Hillary Clinton, un endorsement che potrebbe risultare decisivo per le sorti della sfida in uno dei più importanti ‘Swing-State’

L’Ohio nelle elezioni americane è da sempre uno degli stati decisivi dove il divario tra i due candidati è spesso minimo. Nel conteggio dei voti lo stato del Midwest, ad ampia maggioranza bianca, arriva sempre tra i primi e solitamente dà una fotografia di come andrà la sfida elettorale.

Ad oggi i sondaggi danno in testa, anche se di poco, il repubblicano Donald Trump, ma la situazione potrebbe cambiare drasticamente. Sì perché LeBron James, nativo di Akron cittadina alle porte di Cleveland, in cui “il prescelto” è il re incontrastato si è schierato a favore di Hillary Clinton, che così incassa uno degli endorsement più importanti della sua campagna elettorale.

epa05378739 Cleveland Cavaliers forward LeBron James (R) goes to the basket as Golden State Warriors forward Andre Iguodala (C) defends during their NBA Finals game seven at Oracle Arena in Oakland, California, USA, 19 June 2016.  EPA/EZRA SHAW/POOL CORBIS OUT

LeBron James all’Oracle Arena in Oakland, California, 19 June 2016. EPA/EZRA SHAW/POOL CORBIS OUT

Lo fa scrivendo un editoriale su Business insider, finito anche sulla prima pagina dell’Akron Beacon Journal in cui spiega le motivazioni che gli hanno fatto scegliere Hillary Clinton. “Il prescelto” scrive: “In giugno, grazie ai miei compagni e al supporto di tutti voi, ho centrato il mio obiettivo in campo: un titolo che nel Nordest Ohio mancava da 52 anni. Ma il mio ritorno a casa non aveva semplicemente a che fare col basket. Se il basket mi ha insegnato qualcosa  è che nessuno ottiene la grandezza da solo. E che serve il lavoro di tutti per creare il vero cambiamento. Se guardo alle elezioni presidenziali, mi è chiaro che c’è un solo candidato che la pensa allo stesso modo. E quando penso al tipo di politiche e idee di cui i ragazzi della mia fondazione hanno bisogno dal governo, la scelta è chiara: Hillary Clinton. Voterò per lei perché raccoglierà l’eredità del mio buon amico, il presidente Barack Obama: credo in quello che lui ha fatto per il nostro paese e appoggio la sua scelta di continuare il suo lavoro. Come la mia fondazione, Hillary si è sempre impegnata per i bambini e il loro futuro. Ma dobbiamo anche preoccuparci della violenza che la comunità afroamericana sta subendo. Credo che ricostruire le nostre comunità occupandosi dei bambini a rischio sia parte della soluzione. Ma non sono un politico e non conosco tutto quello che serve per far finire la violenza. So però che ci serve un presidente che riporti l’unità: dobbiamo rimanere tutti uniti, indipendentemente da dove veniamo e dal colore della nostra pelle. Hillary porta il messaggio di speranza e unità che ci serve“.

Ora è difficile valutare l’impatto che potrà avere l’appoggio di LeBron James sulle elezioni presidenziali, ma è indubbio che King James” è la persona più influente dell’Ohio, idolatrato specialmente dai giovani ed è colui che è riuscito a vincere il titolo Nba con Cleveland, squadra che mai nella storia era riuscita a raggiungere questo traguardo. Potrebbe essere la svolta per Hillary alla conquista dell’Ohio, stato simbolo verso la strada della Casa Bianca.

Vedi anche

Altri articoli