Le tre riforme che verranno votate oggi dal Parlamento greco

Grecia
ue-grecia_unita

Le riforme proposte da Alexis Tsipras per salvare la Grecia

Oggi è il giorno in cui il Parlamento dovrà esaminare e approvare le riforme concordate dal premier Tsipras con i partner europei per accedere al pacchetto di aiuti per salvare la Grecia.

Ecco le misure che dovrebbero essere approvate oggi.

  1. Aumento dell’Iva. L’iva dovrebbe passare dal 13% al 23% per i ristoranti e molto probabilmente per i beni di primo consumo. Per alberghi e strutture ricettive dovrebbe salire al 13% dall’attuale 6,5%, per i beni di lusso l’incremento sarà del 3%, raggiungendo il 13%, mentre sugli utili societari si dovrebbe passare dal 26% al 28%. Inoltre verrà abolito con molta probalità lo sconto del 30% sull’Iva per le isole greche.
  2. Stop alle baby pensioni. Il premier greco avrebbe proposto di innalzare gradualmente l’età pensionabile, così da portarla nel 2022 a 67 anni.
  3. Aumento dei contributi di solidarietà. Il piano prevede un aumento progressivo dei contributi di solidarietà da parte dei redditi superiori ai 30mila euro annui. Del 2% fino a 50mila euro, del 4% fino a 100mila euro, del 6% fino a 500mila euro e dell’8% oltre i 500mila euro. Per gli stipendi di tutte le cariche pubbliche, dal presidente della Repubblica fino ai sindaci, è previsto un “prelievo speciale” del 5%.

(Foto Ansa)

Vedi anche

Altri articoli