Le super-pagelle della Boscheide

Senato
1443807930504-lucio_barani__il_ritratto__chi_e_il_senatore_del_gestaccio_alla_grillina__socialista_anti_di_pietro_con_un_amore_folle_per_bettino_craxi-68g2yn0kr3ybgdxbd594xnddcy9cxefxg5tedvkknum

Promossi e bocciati della maratona al Senato. Il peggiore: troppo facile, Barani

Ma fu vera guerra? No, il Senato, in questa ennesima lettura del ddl Boschi, non è stato il Vietnam minacciato da alcuni e paventato da altri, non ci sono state scissioni né cadute di governi, alla fine la cosa è passata. Certo, queste settimane si ricorderanno più per i gestacci da bettola che per i sofismi giuridici, più per le fanfaronate dei milioni di emendamenti che per le arguzie intellettuali: è un segno dei tempi tristi della nostra Politica. Tuttavia si è lavorato al testo originario con attenzione. E alla fine, e ecco i protagonisti principali e relative pagelle.

 

grasso

 Pietro Grasso – Attesissimo alla sua prima grande prova, l’arbitro del Senato corre e sbuffa ala  caccia dei tanti casinari della partita e si impegna a fondo per difendere la dignità dell’Assemblea.  All’inizio incerto, via via acquista padronanza del ruolo, ma è disattento sul fallaccio più grave commesso da Barani. Solido, comunque. Voto: 7.

 

finocchiaro-2

Anna Finocchiaro – Ricama tattiche vincenti per la sua squadra e lo fa senza sbracciarsi ma in modo elegante. Sempre presente nel vivo del gioco, smista palloni su palloni, trova un’inaspettata intesa con Boschi costruendo un tandem inatteso ma vincente. La classe non è acqua. Voto: 7+.

 

calderoli

 Roberto Calderoli – Troppo su di giri fin dal fischio d’inizio, pasticcia in modo rocambolesco elaborando 82 milioni di emendamenti gettati quasi tutti sugli spalti. In aula continua a sbraitare  senza costrutto. Non gli riesce di assolvere a quella funzione di baluardo che si era auto-assegnato. E come bomber è finito da tempo. Voto: 3.

 

cociancicRoberto Cociancich – Lo “slavo” del Pd realizza un gol pesantissimo che cambia il volto della  partita. Finora in panchina, il “canguro” ha dimostrato di saper dribblare tutto e tutti e ha anche  resistito a durissime cariche degli avversari. Una sorpresa. Voto: 7+.

 

taverna lezzi

Paola Taverna, Barbara Lezzi – Perdono le staffe nel momento cruciale del fallaccio di Barani: ma stavolta la moviola gli dà ragione. Per il resto una partita un po’ confusa, come tutta la loro squadra. Voto: 6.

 

Luigi Zanda a Roma  in una foto del 28 marzo 2013. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

 Luigi Zanda – Guida i suoi con esperienza, resiste alle provocazioni interne ed esterne, si  batte in Aula con una grinta da giovanotto. Voto: 7.

 

 

minzolini Augusto Minzolini – Presentissimo negli studi televisivi più che in Aula. Come uomo delle  istituzioni ha difficoltà. Poteva far meglio. Voto: 4.

 

©Massimo Di Vita. Roma 19 Novembre 2010- Campidoglio Sala della Protomoteca:  Incontro dal titolo "L'Europa oltre la crisi". Nella foto Vannino Chiti.Vannino Chiti – Con i suoi giocatori della sinistra pd entra in campo con molta effervescenza, ma presto il numero 10 della minoranza si mette a giocare di fino e non di forza. Ed è grazie a questo che ottiene il golletto della bandiera. Voto: 6+.

 

Il direttore di Rainews 24 Corradino Mineo, oggi 5 novembre 2012 nella sede della Fnsi a Roma durante la giornata internazionale per il giornalismo bene comune. ANSA/ GUIDO MONTANI

 Corradino Mineo – Dissente fino al novantesimo. Voto: 5.

 

 

romani

Paolo Romani – Una partita confusa: strano per lui che è il metronomo del centrocampo azzurro. Ma è chiaro che risente del penoso stato della sua squadra, e non può che sbagliare tutti i lanci. Voto: 5-.

 

 

verdini

 Denis Verdini – Evanescente in campo, ma chissà fuori. Voto: 5.

 

 

pizzetti

Luciano Pizzetti – Partita ideale per un sottosegretario chiamato alla mediazione su tutto. Svolge il compito in modo molto diligente. Voto: 6+.

 

Lucio Barani

 Lucio Barani – Il peggio è arrivato. Viene da Aulla, si chiama Barani Lucio. Voto: 0.

 

 

de petris

Loredana De Petris – La capitana di Sel ha gridato molto, si è data un gran da fare, non ha mai tirato indietro la gamba. Senza risultati apprezzabili ma è anche vero che la partita era proibitiva. Voto: 6.

 

 

d'anna

 Vincenzo D’Anna – Scorretto in campo e antipatico fuori. Voto: 2.

 

 

 

 

Italy's Minister for Constitutional Reforms and Parliamentary Relations Maria Elena Boschi looks on during a confidence vote at the Senate in Rome February 24, 2014. Prime Minister Matteo Renzi faces his first test before a fractious national parliament on Monday when he goes to the Senate to put flesh on ambitious reform plans and seeks to win a confidence vote in his newly installed government. REUTERS/Tony Gentile  (ITALY - Tags: POLITICS)Maria Elena Boschi –  Mettetela come vi pare, un altro capitolo della Boscheide è stato scritto. E c’è la sua firma. Voto: 8.

 

 

 

Vedi anche

Altri articoli