Le paure della Taverna: “A Roma c’è un complotto per farci vincere”

M5S
Paola Taverna nella sede del quartier generale del Movimento 5 Stelle, Roma, 25 febbraio 2013. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Tutti contro il Movimento 5 Stelle, addirittura per farlo vincere. La rivelazione shock di Paola Taverna

Tutti contro il Movimento 5 Stelle, addirittura per farlo vincere. Dopo le scie chimiche e gli inciuci tra partiti c’è un altro complotto che sembra coinvolgere il Movimento di Grillo. A rivelarlo un esponente di spicco del movimento, la senatrice Paola Taverna che, intervenendo in un trasmissione radiofonica “Ecg Regione” su Radio Cusano Campus, ha affermato: “Potrebbe essere in corso un complotto per far vincere il Movimento Cinque Stelle a Roma”. Secondo la Taverna a confermare i suoi dubbi sarebbero le candidature di Bertoloso e Giachetti, nomi troppo deboli e facili da sconfiggere per i grillini: “La scelta di Bertolaso mi ha lasciato perplessa tanto quanto quella di Giachetti. Diciamocelo chiaramente, questi stanno mettendo in campo dei nomi perché non vogliono vincere Roma, si sono già fatti i loro conti”.


>>>Leggi ancheIl M5S sospende dalla corsa per il Campidoglio il prof negazionista


L’ostentata sicurezza della senatrice sembra nascondere una paura recondita: il rischio di dover vincere sul serio e quindi amministrare la Capitale, una città difficile da gestire. “Ci stanno lasciando debiti fino al 2020 – mette le mani avanti la Taverna – e questa non è opera del Cinque Stelle” e aggiunge “vogliono metterci il Cinque Stelle, per togliergli i fondi del governo e fargli fare brutta figura“. I romani sono avvertiti: loro ancora non sono al governo della città ma comunque non c’entrano niente. E se c’erano dormivano.

 

Vedi anche

Altri articoli