“Le forbici contro gli sprechi”. Da leggere oggi su l’Unità in edicola

Dal giornale
prima_04112015

Dai tagli possibili alla sanità e alla burocrazia alle riforme indispensabili di cui l’Italia ha bisogno

È possibile recuperare 10 miliardi nella sanità e 9 dalla burocrazia. Alla spending review delle Regioni è dedicata la prima pagina di oggi de l’Unità e l’editoriale di Salvatore Vassallo. “Di sicuro, più di altre istituzioni, certamente più dei comuni, le Regioni – scrive Vassallo – hanno fatto fino ad oggi volentieri a meno di misurare l’efficienza con cui allocano soldi pubblici, soprattutto quelli che servono esclusivamente a tenere in vita strutture amministrative e società partecipate”.

Walter Ricciardi prova ad elencare le possibili voci da tagliare nel mondo della sanità nell’intervista che trovate a pagina 2. Per il presidente dell’Istituto superiore di sanità, infatti, si potrebbe già cominciare dalla cosiddetta medicina difensiva. “Si possono risparmiare 10 miliardi subito – spiega Ricciardi – C’è una caterva di esami, ricoveri, radiografie, inutili e costose che potrebbe essere evitata”.

Alle riforme indispensabili è invece dedicato l’editoriale di Luigi Berlinguer. “I progressisti – scrive l’ex ministro dell’Istruzione – non possono energicamente l’obiettivo di cambiare profondamente l’Italia negli equilibri sociali, nell’economia, nelle sue istituzioni”.

Di riforme, seppur di tutt’altro genere, si discute anche Oltretevere. A parlarne è il direttore di Avvenire, il quotidiano della Cei.  Per Marco Tarquinio quello che sta avvenendo in questi giorni intorno al cosiddetto caso Vatileaks 2 non può fermare il cambiamento messo in atto da Papa Francesco. “Il processo è irreversibile – dice – Questa operazione si denuncia per quello che è: mette in circolo elementi preliminari a una riforma che è già in atto. Un attacco non un sostegno a Francesco”.

 

Per leggere l’Unità oggi in edicola, abbonati online.

Vedi anche

Altri articoli