Le evoluzioni di Simone Biles, la ginnasta più forte al mondo

Olimpia
epa05474888 Simone Biles of the USA competes on the Uneven Bars in the women's Individual All-Around final of the Rio 2016 Olympic Games Artistic Gymnastics events at the Rio Olympic Arena in Barra da Tijuca, Rio de Janeiro, Brazil, 11 August 2016.  EPA/HOW HWEE YOUNG

Classe 1997, l’atleta americana ha già conquistato due ori ai Giochi di Rio 2016 e domenica potrebbe salire nuovamente sul podio

E’ giovanissima. Ha solo 19 anni, ma già dal 2011 ha mostrato la sua stoffa nella ginnastica artistica. Si chiama Simone Biles, è americana – originaria di Columbus, in Ohio – e a Rio ha già conquistato due medaglie d’oro: nel concorso individuale e in quello a squadre.

 

BRAZIL RIO 2016 OLYMPIC GAMES

Immagine 1 di 10

Simone Biles a Rio 2016, 11 agosto. EPA/TATYANA ZENKOVICH

 

Oltre che per la sua carriera straordinaria – è la prima americana ad aver vinto tre mondiali consecutivi, nel 2013 ad Anversa, nel 2014 a Nanning e nel 2015 a Glasgow – Biles è famosa per un movimento che lei stessa ha inventato e che porta il suo cognome “The Biles”. Si tratta di un esercizio a corpo libero composto da un doppio salto mortale con mezzo avvitamento in aria. A causa delle numerose evoluzioni previste nel salto finale, l’esecuzione deve essere rapidissima. Pena un atterraggio sgraziato o, peggio, un brutto incidente. Non è il caso di Simone.

 

Eccola eseguire “The Biles” all’AT&T American Cup del 2015:

 

Tra domenica 14 e martedì 16 agosto sarà possibile ammirarla ancora in azione. La giovane ginnasta americana è attesa alle parallele asimmetriche e al volteggio domenica. Mentre lunedì sarà la volta della trave. Si chiude martedì con la prova a corpo libero.

 

Vedi anche

Altri articoli