Le 10 rimonte più clamorose nella storia del calcio

Top ten
epa05215149 Juventus player Alvaro Morata reacts during the UEFA Champions League Round of 16 second leg match between Bayern Munich and Juventus Turin, in Munich, Germany, 16 March 2016.  EPA/ANDREAS GEBERT

Le grandi rimonte sono quelle più belle, vediamo quali sono state le 10 imprese più belle della storia del calcio

Nel calcio le vittorie più belle sono quelle che avvengono in rimonta. Esultare per una vittoria quando si sono perse le speranze è qualcosa di fantastico che accade molto di rado. Il rovescio della medaglia è lo sconforto degli sconfitti che già pensavano di aver portato a casa la vittoria. Quanto è avvenuto nell’ottavo di ritorno di Champions League ci da l’occasione per rivivere le 10 rimonte più belle della storia del calcio.

10) Inter-Sampdoria 3-2 2004/2005

Apre la nostra top ten la sfida del campionato italiano Inter-Sampdoria. E’ la penultima giornata d’andata quando i blucerchiati grazie ai gol di Tonetto e Kutuzov conducono la partita a San Siro. A 3 minuti della fine, però Martins accorcia le distanze, quando ormai la sconfitta per i nerazzurri sembrava inevitabile. A completare la rimonta ci pensano Vieri e Recoba che in 5 minuti ribaltano il risultato regalando una vittoria indimenticabile per il popolo nerazzurro. Quella sconfitta negli ultimi minuti costerà molto cara alla Sampdoria, che mancherà la qualificazione alla Champions League per un solo punto.

 

9) Torino-Juventus 3-2 1982/1983 

E’ la primavera del 1983 quando mancano 6 giornate alla fine del campionato e la Juventus, in grande rimonta sulla Roma, affronta il Torino nel derby della mole. I bianconeri vanno in vantaggio nel primo tempo e raddoppiano nella ripresa, portandosi a -1 dalla Roma. Ma a quel punto scatta l’orgoglio del Toro e in 5 minuti tra il 70′ e il 75′ ribalta la partita grazie i gol Dossena, Bonesso e Torrisi. A causa di questa sconfitta i bianconeri persero le residue speranze di vincere lo scudetto che andò alla Roma, una doppia soddisfazione per i tifosi granata.

 

8) Inter-Milan 2-3 2003/2004

E’ il derby di ritorno e il Milin, dopo la vittoria in Champions League della stagione precedente viaggia verso la vittoria del suo diciassettesimo scudetto. La partita contro l’Inter inizia male e i rossoneri vanno sotto di due reti nel primo tempo. Ma la partita è lunga e il Milan con un grande secondo tempo riesce a ribaltare il risultato grazie alle reti di Tomasson, Kaka e ad un grande tiro dalla distanza di Clarence Seedorf. Quella vittoria diede una carica incredibile ai rossoneri che a fine stagione conquistarono il titolo.

 

7) Juventus-Torino 3-3 2001/2002

E’ la settima giornata d’andata e la Juventus è tra le squadre favorite per la vittoria del campionato. Il Torino non è un avversario che può impensierire la corazzata bianconera, ma il derby è sempre una partita particolare. La Juve parte forte e dopo 24 minuti è già in vantaggio per 3 a 0. Ma mai sottovalutare il cuore granata che nel secondo tempo riesce a rimontare grazie ai gol di Lucarelli, Ferrante e Maspero. Il finale è concitato con l’arbitro Borriello che a pochi minuti dal termine concede un calcio di rigore ai bianconeri, sul dischetto ci va Salas che tira in curva, ma la cosa che rimarrà nella mente dei tifosi è la buchetta scavata da Maspero all’altezza del dischetto del rigore, che in molti pensano sia stata la causa dell’errore. Comunque la Juventus vinse quel campionato con un punto di vantaggio sulla Roma e 2 sull’Inter.

6) Bayern Monaco-Juventus  4-2 dts 2015/2016 

E’ storia recentissima, dopo il pareggio per 2 a 2 dell’andata a Torino, la Juve è costretta all’impresa a Monaco e nel primo tempo ci riesce. I gol di Pogba e Cuadrado danno l’illusione dell’impresa, ma quando l’impresa sembra ormai compiuta al 73′ Lewandowski inizia la rimonta, completata al 90′ da Muller. I supplementari sono solo una formalità, la partita è ormai nelle mani del Bayern che segna altri 2 gol con Alcantara e con l’ex Coman.

 

 

5) Corea del Nord – Portogallo 3-5 Mondiali 1966

La Corea del Nord dopo aver eliminato l’Italia nel girone eliminatorio affronta nei quarti di finale il Portogallo di Eusebio. Nei primi 25 minuti la squadra asiatica segna 3 gol e sembra aver ipotecato la semifinale contro i padroni di casa dell’Inghilterra, ma non avevano fatto i conti con la pantera nera che sigla 4 gol (il quinto è di José Augusto) stroncando i sogni di gloria coreani.

 

 

 

4) Inter-Roma 4-3 Supercoppa italiana 2006

 Il 26 agosto 2006 allo Stadio Giuseppe Meazza va in scena la Supercoppa tra la Roma e l’Inter. I giallorossi grazie ad un grandissimo primo tempo si portano avanti di 3 gol (Mancini, 2 Aquilani), ma l’Inter tra la fine del primo tempo e la ripresa pareggia la partita grazie ai 2 gol di Vieri e alla rete di Crespo, e poi vince la Supercoppa grazie al gol di Luis Figo ai tempi supplementari, una vera e propria beffa per i tifosi giallorossi che già pensavano di aver conquistato il trofeo.

 

3) Tottenham-Manchester City 3-4 2003/2004

Al quarto turno della FA Cup si affrontano il Tottenham e il Manchester City. Dopo il pareggio dell’andata a Manchester il replay si gioca a Londra a White Hart Lane. La partita si mette subito in discesa Spurs che dopo 2 minuti passano in vantaggio con King, gol poi bissato da Keane e da Ziege. Con un primo tempo del genere il passaggio del turno sembra essere in ghiaccio per il Tottenham, anche perché il City sarà costretto a giocare in 10 a causa dell’espulsione di Barton. Ma il calcio è imprevedibile e così il City rimonta la partita grazie ai gol di Distin, Bosvelt, Wright-Phillips e Macken, una vera doccia fredda per i tifosi degli Spurs.

 

1 ex aequo) Bayern Monaco-Manchester United 1-2 Finale Champions 1998/1999 Milan-Liverpool 5-6 dcr Finale Champions 2004/2005

Il primo posto abbiamo deciso di assegnarlo a pari merito alle 2 finali di Champions League più esaltanti e drammatiche della storia. In ordine di tempo la prima rocambolesca finale è quella del 1999 che si gioca a San Siro tra il Bayern Monaco e il Manchester United. Il Bayern passa in vantaggio dopo appena 5 minuti e mantiene questo vantaggio fino al novantesimo, ma nei minuti di recupero prima Sheringham e poi Solskjær ribaltano il risultato regalando il secondo titolo ai rossi di Manchester.

Forse ancora più rocambolesca la finale di Istanbul tra Milan e Liverpool. I rossoneri giocano un grande primo tempo e vanno al riposo con 3 gol di vantaggio grazie alla rete di Maldini e alla doppietta di Crespo. Molti tifosi rossoneri già pensavano di aver vinto, già pensavano al Pallone d’Oro per Paolo Maldini, ma nel secondo tempo in 6 minuti i Reds ribaltano il risultato grazie ai gol di Gerrard, Smicer e Alonso, e poi Dudek sbarra la porta ai successivi tentativi rossoneri. Ai rigori Serginho, Pirlo e Shevchenko sbagliano e il Liverpool vince la sua quinta Champions League.

 

 

 

 

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli