Le 10 canzoni che hanno segnato gli anni Duemila

Top ten
epa02245161 Colombian singer Shakira (C) performs the official World Cup song 'Waka Waka (This Time for Africa)' during the closing ceremony before the FIFA World Cup 2010 Final match between the Netherlands and Spain at the Soccer City stadium outside Johannesburg, South Africa, 11 July 2010.  EPA/KERIM OKTEN Please refer to www.epa.eu/downloads/FIFA-WorldCup2010-Terms-and-Conditions.pdf

Da Alicia Keys a Shakira, da Madonna ai Coldplay le indimenticabili canzoni che hanno accompagnato il primo decennio degli anni 2000

Gli anni 2000 hanno portato un cambio totale di gusti e generi musicali. Primo fra tutti le boy e le girl band che alla fine degli anni ’90 avevano caratterizzato la musica mondiale iniziano a non essere più un fenomeno e nel giro di pochi anni spariscono. Il rock dei novanta cambia forma e il rap, finora genere quasi di nicchia esplode fino a diventare uno dei generi più ascoltati. Naturalmente ciò che lega i due decenni sono i grandissimi, Madonna, gli U2 o in Italia Vasco Rossi e Ligabue sono la costante che fa quasi passare inosservato il cambio di secolo.

In questa nostra top ten vogliamo ricordare le canzoni che annualmente hanno segnato i giovani, e meno giovani del periodo.

2001 Alicia Keys – Fallin’ 

Nel 2001 arriva al successo una giovane ventenne di nome Alicia Keys. Il suo album d’esordio Songs in A Minor raggiunge in breve tempo un successo mondiale, per molti versi inaspettato. Un album con Soul ed R&B, un genere che non sembrava potesse arrivare al grande pubblico. La canzone simbolo dell’album è sicuramente Fallin’, canzone interamente scritta dall’artista americana. L’intro a cappella, la sua splendida voce e la base musicale fatta solo con strumenti classici, pianoforte e violino su tutti fanno di Fallin’ una delle più belle canzoni del decennio.

 

2002 Avril Lavigne – Complicated 

Nel 2002 si cambia totalmente genere, dal Soul di Alicia Keys si passa al rock irriverente e sfacciato della diciottenne canadese Avril Lavigne. Complicated, il brano che la fece conoscere al mondo, è un pezzo generazionale che ha avuto molto successo soprattutto fra i giovanissimi. Il pezzo parla della falsità della gente ed ha avuto il grande merito di parlare direttamente agli adolescenti, che si sono riconosciuti nel testo della canzone.

 

2003 Evanescence – Bring Me To Life

La canzone che ha caratterizzato il 2003 è sicuramente Bring Me To Life della band americana Evanescence. Il loro gothic rock, la voce della leader Amy Lee insieme a Paul McCoy ha reso Bring Me To Life una canzone unica nel panorama discografico internazionale. Il brano è stato scelto anche come colonna sonora del film Daredevil, cosa che ha sicuramente contribuito a renderlo ancora più popolare.

 

 

2004 U2 – Vertigo

Nel 2004 tornano in cima alle classifiche mondiali gli U2. How to Dismantle an Atomic Bomb nuovo lavoro, di gran successo, della band irlandese esce solo a novembre, ma è anticipato dal singolo Vertigo che sin dal giorno d’uscita in settembre è un successo internazionale. La canzone è una bomba d’energia, l’inconfondibile voce di Bono Vox unito al classico rock degli U2 ha fatto innamorare milioni di fan che da 4 anni aspettavano il nuovo lavoro della band, e li ha fatti conoscere al pubblico più giovane che ancora non aveva ascoltato i successi della band.

 

2005 Mattafix – Big City Life

Il 2005 è l’anno d’esordio del duo hip hop britannico formato da Marlon Roudette e Preetesh Hirji, un esordio col botto che li ha visti in cima alle classifiche mondiali con Big City Life. Una canzone che a suo modo ha segnato una generazione, un hip pop molto diverso da quello americano, precursore dei duetti di successo che caratterizzeranno gli anni a venire. Il due si è sciolto nel 2010, ma cinque anni sono bastati a lasciare una traccia indelebile.

 

2006 Madonna – Sorry

Sorry è la canzone del 2006, è il periodo dance-pop di Madonna. La canzone è decisamente ballabile e Madonna da quel qualcosa in più che l’ha resa un successo planetario. D’altronde le trasformazioni dell’artista americana sono leggendarie e hanno influenzato molte generazioni garantendo a Madonna di restare al top per più di trent’anni, conteggio che si aggiorna ogni anno che passa.

 

 

2007 Rihanna ft. JAY-Z – Umbrella

Nel 2007 è di nuovo l’R&B a conquistare le classifiche mondiali, un R&B decisamente diverso da quello di Alice Keys. Umbrella, che la ventenne Rihanna canta insieme al rapper JAY-Z, è il brano precursore dei duetti con i rapper, che oggi vanno per la maggiore. La freschezza della canzone, unita alla splendida voce della cantante barbadiana hanno reso Umbrella un pezzo di grande successo.

 

 

2008 Coldplay – Viva La Vida

Viva la Vida è la canzone che ha portato i Coldplay su un altro livello. La band era già molto apprezzata, ma dopo questo brano è stata consacrata al successo mondiale. Non che prima non fossero conosciuti e che non avessero composto canzoni di fama, su tutte Fix You, ma Viva la Vida ha dato ai Coldplay quella spinta in più. Il testo ha suscitato molte polemiche, visti i molti riferimenti religiosi, ma anche un dibattito sul significato della canzone che sembra in parte descrivere la Rivoluzione francese. Comunque un brano che ha fatto la storia recente della musica mondiale.

 

2009 The Black Eyed Peas – I Gotta Feeling

 I Gotta Feeling è un altro di quei brani che ha segnato una generazione, facendo ballare milioni di persone. I Black Eyed Peas sono forse il più grande successo di mescolanza di generi, il loro Hip Hop Dance è da quando sono nati un successo planetario. Dal 1995, anno in cui si sono formati, molti sono stati i pezzi di successo della band statunitense, ma mai nessuno ha avuto il successo di I Gotta Feeling.

 

 

2010 Shakira – Waka Waka (This Time for Africa)

Il 2010 è l’anno dei mondiali in Sud Africa, un evento storico che ha visto tutti gli idoli calcistici sfidarsi per la prima volta in Africa. Per questa occasione Shakira ha cantato Waka Waka (This Time for Africa)l’inno del mondiale. Un successo planetario che ha fatto ballare milioni di persone. Era dai tempi dei campionati del 1998, che un inno dei mondiali non aveva tale successo, allora era stato un altro cantante latino Ricky Martin con La Copa de la Vida.

 

Vedi anche

Altri articoli