L’assessore Meloni: Raggi e le nomine? “Va scusata. Ha solo 38 anni”

Roma
20161118_raggi_u

L’assessore al commercio di Roma Adriano Meloni in un’intervista al Messaggero parla degli errori (e delle attenuanti) della sindaca

Le nomine? “Sicuramente ci sono stati degli errori e delle leggerezze. Non ho problemi ad ammetterlo. Ma metto la mano sul fuoco che tutto è stato fatto in buona fede, sull’onestà della sindaca Raggi non ho un solo dubbio”. Lo dice, intervistato dal Messeggero, l’assessore al Commercio al Comune di Roma, Adriano Meloni, che smentisce attriti con Raggi e di essere pronto alle dimissioni: “il rapporto di fiducia è ancora solido, io continuo a svolgere il mio lavoro perchè penso che si possano ottenere buoni risultati per questa città”.

“E’ stato inopportuno – ammette – nominare il fratello di Marra in quel ruolo. Ma è stato anche sbagliato, ora possiamo dirlo, fidarsi di Raffaele Marra, in questo la Raggi ha commesso un errore. Però stiamo parlando di un sindaco di 38 anni che per la prima volta si trova ad amministrare una macchina così complessa. Sei quasi costretto ad affidarti a chi conosce certi meccanismi, a chi sa come orientarsi dentro al Palazzo. Ma è stata scelta la persona sbagliata”. “Non mi aspettavo un assedio mediatico senza precedenti come quello che sta subendo la Raggi”, afferma.

Vedi anche

Altri articoli