L’antidoto contro la depressione da musica pop: in uscita il nuovo album di Iggy Pop

Musica
Schermata 03-2457464 alle 16.35.27

Attesa per venerdì l’uscita mondiale di Post Pop Depression, il nuovo disco di Iggy Pop, prodotto dal leader dei Queens of the Stone Age (e membro degli Eagles of Death Metal) Josh Homme

Josh Homme e Iggy Pop

Josh Homme e Iggy Pop

Un gioco di parole con il proprio nome e il genere musicale che dovrebbe provocare uno stato di depressione: Post Pop Depression, appunto. Questo il titolo dell’album con il quale il leggendario Iggy Pop tornerà sulle scene, il 18 marzo, sperando di portare con sé una ventata di rinnovata freschezza musicale; a tale scopo l’ex leader degli Stooges ha collaborato con Josh Homme, leader dei Queens of the Stone Age e membro degli Eagles of Death Metal.

Sembra che le due rockstar si siano chiuse in uno studio di registrazione nel bel mezzo del deserto del Mojave per dare vita a un album incandescente, al quale hanno collaborato anche il polistrumentista Dean Fertita e il batterista degli Arctic Monkeys, Matt Helders.

Con una squadra di musicisti di tale profilo, Iggy Pop ha realizzato un disco, stando a quello che viene raccontato da fonti vicine alla band, idealmente collocabile accanto a The Idiot e Lust for life, due pietre miliari nella produzione del nostro.

Previsto anche un tour promozionale dopo l’uscita dell’album; per l’occasione la band ospiterà sul palco anche i chitarristi Troy Van Leeuwen, dei Queens of the Stone Age e Matt Sweeney, uno dei turnisti più attivi della scena americana.

Oltre all’esecuzione dei brani del nuovo disco, Josh Homme e Iggy Pop promettono di regalare ai fan inedite riletture di alcuni classici e rarità direttamente dal repertorio solista di Iggy.

Questo è Gardenia, il primo singolo di Post Pop Depression.

 

Vedi anche

Altri articoli